Un chilo di marijuana e cocaina nascosti in cucina: arrestato operaio

Nel controsoffitto della lavanderia sita all’interno del vano cucina è stata trovata una busta trasparente contenente 7 dosi di marijuana. Sul caminetto, invece, c’erano 0,5 grammi di cocaina

SAN MICHELE SALENTINO – Un operaio di 27 anni, G. C., di San Michele Salentino, è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione per spaccio.  Nella tarda serata di sabato 25 gennaio i militari durante una perquisizione nella sua abitazione hanno trovato marijuana e cocaina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel dettaglio nel controsoffitto della lavanderia sita all’interno del vano cucina è stata trovata una busta trasparente contenente 7 dosi di marijuana del peso complessivo di 1 chilo e 26 grammi. Sul caminetto, invece, c’erano 0,5 grammi di cocaina. Trovato anche bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Il 36enne è stato posto ai domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

  • Migrante investito da un neopatentato: tragedia sulla provinciale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento