Frutta, verdura e involucri di marijuana: nei guai un commerciante

Il titolare di un negozio ortofrutticolo sorpreso con 100 grammi di droga, in parte nascosti in una cella frigo

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Una parte della droga è stata trovata nella cella frigo del suo negozi ortofrutticolo. La parte restante, in un cassetto della cucina della sua abitazione. Un fruttivendolo di San Pancrazio Salentino è stato sorpreso con 100 grammi di marijuana dai carabinieri della locale stazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sostanza stupefacente era suddivisa in cinque involucri in cellophane. Oltre alla droga, i militari hanno trovato anche materiale utile per la pesatura e il confezionamento. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, l’uomo è stato arrestato e subito rilasciato. Deve rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • "Da venerdì scuole chiuse in Puglia": Emiliano firma l'ordinanza

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Coronavirus, continuano ad aumentare i nuovi positivi e i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento