rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Marijuana, a Brindisi record di sequestri in Italia: 11mila chili in un anno

Alla provincia spetta il primato, stando ai dati diffusi dalla Direzione centrale per i servizi antidroga della Polizia di Stato: in media tre chili ogni cento abitanti

BRINDISI – Record italiano tutto brindisino che se da un lato testimonia l’ottimo lavoro svolto dagli uomini delle forze dell’ordine, dall’altro conferma che di droga in circolazione a queste latitudini ce n’è molta. Moltissima, tanta da far schizzare Brindisi e la provincia al primo posto guardando ai sequestri di sostanza stupefacente e di marijuana in particolare, nel 2017. Quasi undicimila chili, sottratti alla vendita, 11 tonnellate sul complessivo di 114 in Italia. Il che vuol dire – in media – tre chili per ogni cento abitanti. A seguire la zona leccese, mentre per la cocaina è la zona di Reggio Calabria a destare preoccupazione.

Droga sequestrata a Cosimo Curto 2-2-2-2

La mappa della droga

I dati sono stati diffusi dalla Direzione centrale per i servizi antidroga della Polizia di Stato, a conclusione dell’anno di attività svolto da altre forze, dai carabinieri ai finanzieri. E arrivano a ridosso della relazione sui risultati conseguiti dalla Direzione investigativa antimafia che il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha letto al Parlamento. Fotografia preoccupante per il Brindisino, guardando al numero dei sequestri di sostanza stupefacente.

La marijuana

Sommando uno ad uno tutti quelli che hanno segnato i 12 mesi appena trascorsi, si arriva al totale di 10.830 chili di sostanze stupefacenti scoperti e posti sotto sequestro nel corso di una serie di indagini che, in tempi, differenti hanno visto impegnati gli uomini della Squadra Mobile, i carabinieri e i finanzieri di Brindisi e di Bari (Gruppo Roan). Erba soprattutto. E’ brindisino, infatti, stando ai numeri del rapporto, il primato dei sequestri di marijuana, il più delle volte fornita dai canali dell’Albania, attivati riesumando le vecchie rotte del contrabbando di sigarette. Da Marlboro city, alla droga che costituisce il core business della Sacra Corona Unita, l’associazione di stampo mafioso dura a morire nonostante ci siano arresti continui e pentimenti a minare i segreti del sodalizio.

Dall’Albania arriva anche la droga destinata alla piazza leccese e infatti il Salento è al secondo posto, quanto a sequestri di marijuana: nel 2017 sono stati pari a 8.990 chilogrammi. A seguire c’è Parma, con 8.236.

La droga sequestrata-2

Le altre province pugliesi

La Capitale si piazza al quarto posto di questa mappa con 7.149 chilogrammi sequestrati. Le altre pugliesi arrivano dopo: Foggia con 6.697, poi Bari con 5.171. In settimana posizione, sempre guardando all’ammontare dei sequestri, c’è Reggio Calabria: qui si è arrivati a bloccare il commercio di 4.308 chilogrammi. A Torino sono stati fermati 3.232 chili, a Campobasso 3.010 e a Napoli, provincia che chiude questa top ten, 2.787.

A Reggio Calabria, il dato più preoccupante di riferisce alla cocaina perché è in questa zona che di polvere bianca ne circola talmente tanta che i sequestri chiusi alla fine del 2017 sono stati i più consistenti in Italia: duemila chilogrammi negli ultimi dodici mesi. Rapportando questo dato al numero dei residenti, si può dire che – in media – sono stati sequestrai 345 grammi ogni cento abitanti. Se, infine, si pesa l’eroina, è a Padova che è stato ottenuto il maggio sequestro: 71 chilogrammi, sempre nel 2017, con un rapporto di sette per ogni cento abitanti.

blitz carabinieri droga tuono-2-2-3

In tutta Italia le indagini hanno permesso di scoprire 114 tonnellate di droga, strozzando i gruppi criminali anche di stampo mafioso che puntavano sulla vendita per incassare milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana, a Brindisi record di sequestri in Italia: 11mila chili in un anno

BrindisiReport è in caricamento