rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Marijuana sull'asse Brindisi-Brescia

BRINDISI - Sempre secondo notizie ufficiose, il blitz che ha consentito di sequestrare quasi una tonnellata di marijuana (si parla di 940 chili, a rettifica del primo dato che era di 840 chili) è stato organizzato e condotto assieme alla procura di Brescia.

BRINDISI - Sempre secondo notizie ufficiose, dato che sull'operazione avvenuta alle prime luci dell'alba di domenica sulla costa di Apani non sono state ancora diffuse informazioni ufficiali da parte della Guardia di Finanza e della magistratura inquirente, il blitz che ha consentito di sequestrare quasi una tonnellata di marijuana (si parla di 940 chili, a rettifica del primo dato che era di 840 chili) è stato organizzato e condotto assieme alla procura di Brescia.

L'organo di polizia giudiziaria che ha operato, a questo punto, potrebbe essere il Gico o il Goa della "fiamme gialle", l'uno specializzato in attività contro la criminalità organizzato, l'altro contro il traffico di stupefacenti, assieme al comando provinciale di Brindisi. Va rettificato anche il numero degli arrestati, che pare sia di nove persone tra italiani e albanesi.

Una parte degli indagati è stato arrestato in flagranza di reato, altri su ordinanze di custodia cautelare, a questo punto - si suppone - spiccate dal gip della città lombarda. Doveva essere perciò la zona di Brescia la destinazione finale del carico sequestrato ad Apani domenica mattina, e di altre partite di droga. Se ne saprà di più quando gli investigatori riterranno di rendere ufficiali i particolari dell'operazione sull'asse Albania - Brindisi - Brescia.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana sull'asse Brindisi-Brescia

BrindisiReport è in caricamento