Marito e moglie tornavano in auto dal Nord Europa con 40 chili di cocaina: arrestati

Viaggiavano con 40 chilogrammi di cocaina nascosti in un doppio fondo ricavato nel bagagliaio dell'auto. Marito e moglie sono stati sorpresi nel pomeriggio di ieri (31 luglio) dai carabinieri del Norm della compagnia di Francavilla Fontana al comando del tenente Roberto Rampino, nel corso di un servizio di controllo del territorio per le vie di Francavilla

FRANCAVILLA  - Viaggiavano con 40 chilogrammi di cocaina nascosti in un doppio fondo ricavato nel bagagliaio dell’auto. Marito e moglie sono stati sorpresi nel pomeriggio di ieri (31 luglio) dai carabinieri del Norm della compagnia di Francavilla Fontana al comando del tenente Roberto Rampino, nel corso di un servizio di controllo del territorio per le vie di Francavilla. Si tratta di Francesco Trisolini, 51 anni, di Oria, e del’olandese Patricia Theodora  Johanna, 33 anni olandese.

I due erano diretti a Oria, dove convivono. Fra le ore 17 e le 18 di ieri, sono stati fermati da una pattuglia dell’Arma. I coniugi hanno manifestato fin da subito evidenti segni di nervosismo. Apparentemente non c’era nulla di illecito a bordo della loro Peugeot  3008. Ma l’atteggiamento di Trisolini e della sua consorte non convinceva per nulla i carabinieri, che hanno chiesto ausilio al Nucleo cinofili di Modugno e ai colleghi della stazione di Oria IMG_1167-3coordinati dal maresciallo Borrello. I cani, con i loro infallibile olfatto, hanno segnalato la presenza di droga nel bagagliaio.

IL VIDEO DEI CARABINIERI

A quel punto le forze dell’ordine hanno tagliato la lamiera dello stesso, scoprendo un doppio fondo in cui si trovavano 40 panetti di cocaina di varie dimensioni, del peso complessivo di 40 chilogrammi.

Viste le origini della donna, si sospetta che il carico di sostanza stupefacente provenisse dal Nord Europa. Ma ad ogni modo sono in corso ulteriori accertamenti investigativi per risalire al canale di approvvigionamento.

Marito e moglie sono stati condotti in caserma. Una volta espletate le formalità di rito, il primo è stato accompagnato verso la casa circondariale di Brindisi in via Appia, la seconda è stata riaccompagnata presso la sua abitazione, in regime di domiciliari. 

Aggiornamento - La Peugeot è stata fermata da una pattuglia impegnata in un posto di controllo in località Tiberio, nei pressi dello svincolo per la zona industriale che si imbocca dalla strada statale 7 per Taranto. Da un primo accertamento sui database delle forze dell'ordine è emerso che entrambi erano incensurati. Ma i segni di nervosismo manifestati dai coniugi hanno insospettito i carabinieri. I due sono stati accompagnati dunque in caserma, dove l'auto è stata sottoposta a un controllo più approfondito, con il supporto delle unità cinofile.

Uno dei cani ha subito fiutato qualcosa. I militari allora hanno svuotato il bagagliaio, senza trovare nulla. Insospettito da una diversa tonalità di grigio sul pianale, il tenente Rampino ha chiesto di praticare un foro con un trapano. A quel punto, l'olfatto del pastore tedesco del nucleo cinofili di Modugno è andato in tilt. Muniti di flessibile, i militari hanno tagliato le lamiere, rinvenendo i 40 chilogrammi di cocaina: un sequestro senza precedenti in provincia di Brindisi, 

TRISOLINI FRANCESCO BRINDISI  19.09.1964 RES. ORIA C.DA CROCIFISSO S.N.-2VAN HEEL PATRICIA THEODORA JOHANNA  nata VENLO ( PAESI BASSI) 04.05.1972 RES. ORIA C.DA CROCIFISSO-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento