menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'augurio dei colleghi per i marò Latorre e Girone

L'augurio dei colleghi per i marò Latorre e Girone

Marò, l'Italia sollecita decisione

ROMA - L'Italia si aspetta una decisione della Corte suprema di Nuova Delhi sulla giurisdizione del caso dei due marò pugliesi, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, entro il 17 dicembre, prima cioè della pausa natalizia. E ''confida'' che la sentenza sancisca il ''diritto'' dei due militari accusati di omicidio ad essere giudicati in Italia. In caso contrario, ci sarà una ''reazione'' sul ''piano bilaterale, europeo e multilaterale''. ''Il diritto è dalla parte dell'Italia'', ha ricordato ieri il ministro degli Esteri, Giulio Terzi.

ROMA - L'Italia si aspetta una decisione della Corte suprema di Nuova Delhi sulla giurisdizione del caso dei due marò pugliesi, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, entro il 17 dicembre, prima cioè della pausa natalizia. E ''confida'' che la sentenza sancisca il ''diritto'' dei due militari accusati di omicidio ad essere giudicati in Italia. In caso contrario, ci sarà una ''reazione'' sul ''piano bilaterale, europeo e multilaterale''. ''Il diritto è dalla parte dell'Italia'', ha ricordato ieri il ministro degli Esteri, Giulio Terzi.

La soluzione potrebbe arrivare prima di Natale per i due marò pugliesi trattenuti in India da quasi un anno. Anche i colleghi di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, della Marina Militare e del Reggimento San Marco, continuano a far sentire la propria vicinanza anche attraverso il social network Facebook. Da alcuni giorni si condivide la foto con il simbolo del reggimento e l'augurio che i due marò pugliesi possano far rientro in patria prima del 25 dicembre.

In un'intervista, ieri, il ministro degli Esteri Giulio Terzi ha sollevato una speranza in più: "Confidiamo che la Corte riconoscerà le ragioni del diritto. In caso contrario intraprenderemo tutte le opportune iniziative, sia sul piano bilaterale che europeo e multilaterale" (la decisione sarà resa nota il 17 dicembre 2012 così come confermato dal sottosegretario Staffan De Mistura).

"Sono trascorsi più di tre mesi da quando l'Alta Corte dell'India è stata investita del caso ma l'Italia sta intensificando le sollecitazioni affinché si evitino ulteriori ritardi nell'emanazione della sentenza in merito alla giurisdizione del caso", ha aggiunto Giulio Terzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sanremo, sul palco dell'Ariston anche una ballerina brindisina

Attualità

L'associazione 72019 lancia "sanvito.online", la web app dei ristoratori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Frutta e verdura di stagione: la spesa di marzo

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento