Emergenza abitativa Parco Bove: "Entro marzo i nuovi alloggi"

Risposta a un'interrogazione del consigliere Alessandro Antonino. Prevista una complessa procedura per l'assegnazione delle case

BRINDISI – Entro il prossimo mese di marzo saranno “presumibilmente” completati i nuovi alloggi popolari in fase di realizzazione in via Torretta, al rione Paradiso. E’ quanto emerge da una risposta scritta della dirigente del settore “Gestione patrimonio immobiliare” del Comune di Brindisi, Gelsomina Macchitella, a una interrogazione del consigliere comunale Alessandro Antonino (Impegno per Brindisi) riguardo alla situazione di circa 31 famiglie che da oltre 50 anni vivono in abitazioni fatiscenti situati nella zona di Parco Nove, a poche decine di metri dal punto in cui si stanno realizzando i nuovi edifici popolari, “costrette a combattere con amianto, umido e condizioni di vita umilianti, e quindi da considerarsi in emergenza abitativa”.

Alessandro Antonino-2-2

Dovrebbe essere ormai in dirittura d’arrivo, quindi, la realizzazione di due fabbricati da 25 alloggi ciascuno, che si affiancheranno ad altri due palazzi realizzati di recente nella stessa area e già assegnati ad altre decine di famiglie di Parco Bove. Questo, perlomeno, è quanto il dirigente del settore Lavori Pubblici ha segnalato all’omologa del settore Patrimonio Immobiliare.

La procedura per l'assegnazione 

Riguardo alla questione riguardante il cronoprogramma e le iniziative che verranno adottate per l’assegnazione degli alloggi, la dirigente Macchitella, nella risposta inoltrata al consigliere Antonino, chiarisce che “si sta procedendo, successivamente a censimento degli alloggi in oggetto da parte di personale della Polizia Locale, agli accertamenti a carico dei soggetti aventi diritto sulla base di regolari contratti di assegnazione o eventuali occupazioni senza titolo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Relativamente a questi ultimi – prosegue la dirigente – sono in corso verifiche in merito alla sussistenza dei requisiti richiesti dalla normativa per la regolarizzazione delle singole posizioni sulla base delle priorità rivenienti da attività congiunta con altre autorità proposte: Procura, ufficio territoriale del governo, Regione Puglia”.  Una volta completati tali accertamenti, “sarà attivata una complessa procedura finalizzata alla individuazione dei soggetti che potranno vantare titolo alla assegnazione degli alloggi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento