rotate-mobile
Cronaca

Mensa Cittadella, voci di chiusura

BRINDISI- Circola già da qualche ora la notizia della chiusura definitiva del la “Mensa Interaziendale Valentina” del gruppo Pellegrini a causa della mancata affluenza di studenti e lavoratori delle aziende presenti nel complesso di Cittadella della Ricerca. La notizia sarà confermata o smentita nei prossimi giorni dall’azienda stessa.

BRINDISI- Circola già da qualche ora la notizia della chiusura definitiva del la "Mensa Interaziendale Valentina" del gruppo Pellegrini a causa della mancata affluenza di studenti e lavoratori delle aziende presenti nel complesso di Cittadella della Ricerca. La notizia sarà confermata o smentita nei prossimi giorni dall'azienda stessa.

Il gruppo Pellegrini che nel 2009 vantava un fatturato pari a 391 milioni di euro con 5187 dipendenti diretti e 150 indiretti in Italia, e altri 1226 diretti e 744 indiretti della Pellegrini Catering Overseas SA in Africa, ha inaugurato la sua sede presso la Cittadella della Ricerca di Brindisi nell'ottobre del 2010 con un contratto di gestione di 9 anni che a quanto pare potrebbe essere rivisto. L'azienda, infatti, pare lamenti un'affluenza minima da parte di università e aziende: mentre nel contratto erano preventivati 900 pasti serviti al giorno, se ne registrano mediamente 150, solo il 17% rispetto a quelli stimati. La mensa della Cittadella impiega 4 addetti mensa (3 donne e 1 uomo), di cui un'unità con contratto a tempo pieno, una con contratto part time e due con un contratto di 3 ore giornaliere, precedentemente impiegati presso la mensa dell'AgustaWestland situata a Brindisi e trasferiti qui da un anno e mezzo.

Per quanto riguarda l'affluenza da parte degli studenti qualcuno ha criticato il sistema, in quanto la tessera della mensa rilasciata dall'Adisu, l'Agenzia regionale per il diritto allo studio universitario, non ha validità nelle altre mense universitarie leccesi e viceversa, perciò possono usufruire della mensa dell'azienda Pellegrini solo gli studenti iscritti al polo brindisino del'Università del Salento mentre ne rimangono esclusi tutti gli altri studenti non iscritti alle Facoltà di Scienze, sociali, politiche e del territorio e di Ingegneria Industriale che frequentano la sede dell'Università presso la Cittadella.

Sicuramente la notizia della probabile chiusura della mensa si aggiunge alla già critica situazione della Cittadella della Ricerca Scpa che l'1 e il 2 marzo ha convocato il consiglio d'amministrazione per l'approvazione del piano di liquidazione della società, fatto che comporterà molti disagi per le aziende presenti nel complesso e che pone un grosso punto interrogativo sul futuro dell'Università.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mensa Cittadella, voci di chiusura

BrindisiReport è in caricamento