Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Mercatone Uno, Consales convoca un vertice: "Salvaguardare i lavoratori"

Il destino dei lavoratori del Mercatone uno di Brindisi, ormai prossimo alla chiusura, sarà al centro di un vertice convocato per venerdì prossimo, 27 marzo, dal sindaco Consales. All'incontro parteciperanno: l'assessore Giuseppe De Maria, i massimi rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Camera di Commercio, Confindustria, Cna, Confcommercio, Confesercenti, Confapi e Confartigianato

BRINDISI – Il destino dei lavoratori del Mercatone uno di Brindisi, ormai prossimo alla chiusura, sarà al centro di un vertice convocato per venerdì prossimo, 27 marzo, dal sindaco Consales. All’incontro parteciperanno: l’assessore Giuseppe De Maria, i massimi rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Camera di Commercio, Confindustria, Cna, Confcommercio, Confesercenti, Confapi e Confartigianato. Consales ha fatto sapere con una nota stampa di essere “impegnato a fornire la massima collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Brindisi affinché si possa individuare una soluzione al problema dei lavoratori del punto-vendita del Mercatone Uno”. 

“Ne ho parlato a lungo con i lavoratori – ha affermato il primo cittadino – e siamo tutti convinti che una soluzione possa essere quella di individuare dei partners locali per rilevare il punto-vendita di Brindisi, anche alla luce delle voci poco rassicuranti secondo cui non ci sarebbero grandi speranze di salvare l’intero gruppo Mercatone Uno dalla chiusura totale”

Si tratta di un problema nazionale che riguarda circa 1300 addetti e tanti collaboratori con contratto di associazione in partecipazione impiegati nei 34 dei 72 negozi della rete commerciale di Mercatone Business, Emilia-Romagna compresa. Anche il punto vendita di Francavilla Fontana è a rischio chiusura.

Sono i punti vendita per i quali la sezione fallimentare del Tribunale di Bologna, la scorsa settimana, ha dato il nulla osta per l'attivita' di svendita speciale: in sostanza, sono i negozi meno performanti e quelli, soprattutto, che non interessano ai potenziali acquirenti del gruppo. Formalmente, la svendita speciale di merce e articoli a "bassa rotazione" iniziera' da sabato 21 marzo e si protrarra' fino a domenica 26 aprile.

Si tratterebbe, secondo la direzione aziendale di Mercatone Business, di "una delle misure finalizzate ad un incremento delle vendite e del fatturato per quei negozi che hanno subito un crollo di circa il 40% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno". I punti vendita coinvolti sono quelli di Mappano, Brandizzo, Romagnano, Genola, Albenga, Serravalle Scrivia, Pombia, Castegnato, Tavernerio, Pessano, Verdello, Curtarolo, Reana del Royale, Carre', Tribano, San Giorgio di Piano, Carini, Sorbara, Misterbianco, Brindisi, Francavilla Fontana, Mirabello Eclano, Arzano, Roma, Viterbo, Pineto, Sambuceto, Magione, Fiorenzuola, Parma Via Fleming, Rimini Nord, Coriano, Cascina e Lucca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatone Uno, Consales convoca un vertice: "Salvaguardare i lavoratori"

BrindisiReport è in caricamento