Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Admo, la storia di un bambino guarito dalla leucemia grazie alla donazione

Martedì 12 luglio presso il palazzo Comunale di Mesagne presentazione del libro "Dono" (Feltrinelli) scritto da Emanuela Imprescia mamma di Ale guarito dalla leucemia grazie alla donazione del midollo osseo

MESAGNE - Il Comune di Mesagne, da sempre attento alle problematiche sociali, coinvolge l’Admo di Brindisi per sensibilizzare i giovani concittadini alla cultura del dono. Martedì 12 luglio ore 19 presso il palazzo Comunale di Mesagne, organizza una giornata informativa aperta a tutti per conoscere le modalità per combattere le leucemie, i linfomi, il mieloma e altre neoplasie del sangue attraverso la donazione di Midollo Osseo. Preziosa sarà la testimonianza di Emanuela Imprescia di Bolzano, mamma di Ale, che nel corso della Giornata Informativa racconterà la sua toccante storia di come suo figlio è riuscito a sconfiggere la Leucemia e di come ha voluto ringraziare la sua donatrice.

Per iscriversi all’Admo è semplice bisogna avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni e godere di buona salute e con un semplice prelievo di sangue si viene iscritti nel Registro mondiale dei Donatori di Midollo Osseo. La probabilità di trovare un potenziale donatore di midollo osseo compatibile con quello di una persona malata di leucemia è molto bassa, una su centomila. Però più grande è il campione, più possibilità si hanno. Tale messaggio di solidarietà corre tra le associazioni di volontariato locali e non, tra i gruppi sportivi, tra le associazioni culturali, nei bar, negli alimentari e coinvolgerà il giovane popolo di Mesagne e paesi limitrofi, un’intera comunità per contribuire a diffondere il messaggio di speranza di vita dell’Admo.

“La leucemia è il male del momento” è il forte messaggio dell’onorevole Antonio Mattarelli “può colpire in ogni momento ed ognuno di noi. Dobbiamo fare qualcosa. Non c’è tempo da perdere, bisogna informarsi, bisogna informare. L’aiuto più concreto è la donazione del midollo osseo: occorre sottoporsi a un test preliminare veloce e non invasivo, basta un semplice prelievo di sangue”.  Chiunque volesse iscriversi nel registro dei donatori Admo o volesse avere informazioni in merito potrà farlo scrivendo a brindisi@admopuglia.it o telefonando al 324.627.8100. Perché la solidarietà non conosce tregue, soste e confini. E siamo tutti chiamati ad essere megafono vivente del messaggio di speranza: donatori Admo, donatori di vita

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Admo, la storia di un bambino guarito dalla leucemia grazie alla donazione

BrindisiReport è in caricamento