menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fra droga e munizioni, anche reperti archeologici: indagano i carabinieri

Denunciato un 49enne già agli arresti domiciliari. Si indaga sulla provenienza dei reperti, d'epoca messapica

MESAGNE - Non solo droga e munizioni, anche, reperti archeologici di età Messapica. Questo è stato scoperto e posto sotto sequestro dai carabinieri della stazione di Mesagne, che hanno denunciato in stato di libertà, per detenzione abusiva di munizioni e ricettazione e segnalato all’autorità amministrativa per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti, un 49enne del luogo, già agli arresti domiciliari.

In particolare, durante la perquisizione nell'abitazione dell’uomo, i militari hanno rinvenuto e sequestrato 128 cartucce per fucile di diverso calibro, 11 reperti archeologici di vario tipo, risalenti presumibilmente ad epoca messapica (per i quali sono in corso specifici accertamenti) e 14,8 grammi di marijuana, nascosta in parte nella tasca dei pantaloni e in parte ritrovata sul tavolo della cucina. Tutto è stato posto sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Attualità

San Sebastiano, riconoscimento all'ex comandante Pietro Goduto

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Coronavirus, oltre 1200 nuovi positivi e oltre 1500 guariti

  • Politica

    "Nubi sul bilancio, il Consorzio Asi va commissariato"

  • Cronaca

    Minaccia di morte e terrorizza la madre e la moglie: finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento