menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina nella notte a camionista: preso Tir carico di Audi da collaudare

Gli agenti del commissariato di polizia di Mesagne, diretti dal vice questore Rosalba Cotardo, hanno avviato le indagini per rintracciare una banda composta da cinque individui, che ha compiuto una rapina ai danni di un camionista bulgaro sottraendogli il tir che conduceva, carico di Audi

MESAGNE – Gli agenti del commissariato di polizia di Mesagne, diretti dal vice questore Rosalba Cotardo, hanno avviato le indagini per rintracciare una banda composta da cinque individui, che nella notte tra ieri e oggi lunedì 20 giugno, ha compiuto una rapina ai danni di un camionista bulgaro sottraendogli il tir che conduceva, carico di Audi.

Le auto, quattro, erano dirette alla pista di Nardò (Lecce) per essere sottoposte a collaudo. Le circostanze della rapina sono al vaglio dei poliziotti, quello che è stato accertato attraverso la testimonianza della vittima, che non parla italiano, è che il lungo viaggio dalla Germania, da dove aveva prelevato i veicoli, si è concluso alle porte di Mesagne, nei pressi del centro commerciale Leroy Merlin, dove un’auto con a bordo cinque individui lo ha fermato e dopo averlo minacciato con un’arma, forse una pistola o mazza da baseball, lo ha costretto ad allontanarsi, impossessandosi del Tir. La scena è stata ripresa da alcune telecamere i cui fotogrammi sono al vaglio dei poliziotti. Immortalano una station wagon da cui scendono cinque persone incappucciate che indossavano guanti, che costringono l’autista a lasciare la cabina invitandolo a fuggire. Poi alcuni di essi si mettono alla guida del Tir dileguandosi. Il furto è stato segnalato solo quando la vittima è riuscita a raggiungere a piedi il centro abitato, dopo aver vagato nelle campagne, chiedendo aiuto ad alcuni cittadini. È stata così interpellata la polizia che ha immediatamente avviato le indagini. Secondo quanto ricostruito, il camionista che dalla Germania era diretto nel Leccese è stato condotto alle porte di Mesagne dal navigatore satellitare, forse per un errore nelle impostazioni del viaggio. Certo è che risulta difficile pensare che una banda composta da cinque uomini, incappucciati e con le mani coperte da guanti, si sia trovata per caso sulla strada di un camionista che è finito a Mesagne per sbaglio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento