Mesagne. Cocaina e soldi in tasca, arrestato e rimesso in libertà

Il 27enne del posto, in auto con un coetaneo, aveva nove dosi di cocaina e la somma di 40 euro nascosti nelle tasche

MESAGNE -  Nascondeva nove dosi di cocaina e la somma di 40 euro nelle tasche, ritenute provento dell'attività di spaccio e per questo motivo i carabinieri della stazione di Mesagne hanno tratto in arresto un 27enne del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare il giovane, nel corso di un controllo dell’auto su cui viaggiava a velocità sostenuta con un coetaneo alla guida, durante la perquisizione personale è stato trovato in possesso di nove dosi di cocaina contenute in bustine di nylon termosaldate che e la somma di 40 euro in banconote di piccolo taglio. Il 27enne è stato rimesso in libertà. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • "Da venerdì scuole chiuse in Puglia": Emiliano firma l'ordinanza

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Coronavirus, continuano ad aumentare i nuovi positivi e i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento