Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Mesagne / Via Guglielmo Oberdan

Con cacciavite e piede di porco tentano di entrare in una casa, arrestati

Sorpresi mentre forzavano la serratura di un'abitazione in via Oberdan a Mesagne, presi e arrestati. Si tratta di Giorgio Facecchia 36 anni e Antonio Cleti 31, entrambi già noti alle forze dell'ordine

MESAGNE – Sorpresi mentre forzavano la serratura di un’abitazione in via Oberdan a Mesagne, presi e arrestati. Si tratta di Giorgio Facecchia 36 anni e Antonio Cleti 31, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

L’episodio che poi ha portato al loro arresto si è verificato intorno alle 19,15 quando una segnalazione al commissariato di polizia di Mesagne, diretto dal vicequestore Rosalba Cotardo, da parte di un cittadino, ha annunciato la presenza di due individui che stavano cercando di manomettere la porta di Piede di porco-2ingresso di una casa. Sul posto si è precipitata una delle pattuglie già in servizio per le vie di Mesagne. I due soggetti alla vista dei poliziotti hanno tentato di fuggire imboccando via San Lorenzo, una delle strade che si intersecano con via Guglielmo Oberdan. Hanno preso direzioni diverse ma questa "mossa" è servita a ben poco: sono stati bloccati in pochi minuti.

Uno dei due nei pantaloni aveva un “piede di porco” di colore rosso di piccole dimensioni e l’altro nel giubbotto nascondeva un paio di guanti da giardiniere ed un mazzo di chiavi di un’auto che è stata poi trovata nelle vicinanze dell’abitazione presa di mira e che non era chiusa a chiave. Dagli accertamenti effettuati sul portone della casa che stava per essere aperta è emerso che il battente all’altezza della serratura era stato piegato e in più punti vi erano evidenti tracce della vernice rossa compatibile con quella del piede di porco trovato addosso a uno dei due malfattori.

Cleti e Facecchia, quindi, sono stati arrestati per furto tentato in concorso e trasferiti nel carcere di Brindisi. Sono invece state avviate indagini tese a individuare l’eventuale collaborazione di altri complici che abbiano fatto da palo e ad accertare se i due soggetti finiti in manette sono responsabili di altri furti avvenuti nei giorni scorsi nelle abitazioni con lo stesso “modus operandi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con cacciavite e piede di porco tentano di entrare in una casa, arrestati

BrindisiReport è in caricamento