Furto di energia elettrica, nei guai un parrucchiere

Ha danneggiato il contatore, per un consumo stimato complessivo di 135.000 kwh e un danno quantificato in circa 25mila euro

Immagine di repertorio

MESAGNE - Un parrucchiere finisce ai domiciliari per furto di energia elettrica. E' accaduto a Mesagne. I Carabinieri della locale Stazione, a conclusione degli accertamenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, un 45enne mesagnese, parrucchiere. In particolare, in seguito a un mirato controllo svolto con il personale Enel, i militari operanti hanno riscontrato la manomissione e il danneggiamento del misuratore del contatore in modo irreparabile del suo negozio di parrucchieria con annessa abitazione retrostante, per un consumo stimato complessivo di 135.000 kwh e un danno quantificato in circa 25mila euro. L’arrestato, concluse le formalità di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dall’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento