Ricettazione e danneggiamento, finisce agli arresti domiciliari

Si tratta di Antonio Magrì, 59enne. Deve scontare 5 anni, due mesi e 11 giorni per reati sono stati commessi tra il 2007 e il 2010

MESAGNE - I carabinieri della stazione di Mesagne hanno arrestato, su ordinanza emessa dal tribunale di sorveglianza di Lecce, Antonio Magrì, 59enne del luogo. L’uomo deve espiare la pena di 5 anni, 2 mesi e 11 giorni di reclusione, per ricettazione e falsità materiale, appropriazione indebita, danneggiamento, o sottrazione di cose sottoposte a sequestro con recidiva. Reati commessi tra il 2007 e il 2010. L’uomo è agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, stabili i nuovi positivi in Puglia. Cinque decessi nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento