rotate-mobile
Cronaca Mesagne

Controlli dei carabinieri, arresti e denunce per spaccio e furto

Tre arresti, sette denunce e tre segnalazioni di assuntori di sostanze stupefacenti. È questo il bilancio di una serie di servizi fatti dai carabinieri a Mesagne, San Pancrazio Salentino, Latiano, San Vito Dei Normanni, San Michele Salentino e Carovigno

Tre arresti, sette denunce e tre segnalazioni di assuntori di sostanze stupefacenti. È questo il bilancio di una serie di servizi fatti dai carabinieri a Mesagne, San Pancrazio Salentino, Latiano, San Vito Dei Normanni, San Michele Salentino e Carovigno.

Gli arrestati sono, Francesco Palermo, 48 anni di Mesagne, Salvatore Esposito 34 anni di San Pancrazio Salentino e un marocchino residente a Latiano di 28 anno, J.L. Francesco Palermo è stato raggiunto da un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla procura della Repubblica di Brindisi ed eseguito dai carabinieri della stazione di Mesagne perché deve scontare un residuo di pena di una condanna di 17 anni, 6 mesi e 20 giorni di carcere per i reati di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti, commessi a Mesagne e Brindisi l’1 gennaio del 2002.  Dopo le formalità di PALERMO Francesco-2rito è stato trasferito nel carcere di Brindisi.

Salvatore Esposito, invece, dopo aver violato più volte gli obblighi degli arresti domiciliari cui era sottoposto, è stato raggiunto da un’ordinanza di ripristino della custodia cautelare in carcere emesso dal gip del tribunale di Lecce, anche per lui si sono aperte le porte del carcere di Brindisi.  Il 29enne marocchino residente a Latiano, infine è stato arrestato per furto di energia elettrica. I carabinieri hanno accertato che il giovane aveva manomesso il gruppo di misura dell'allaccio Enel presente nella sua abitazione. Dopo le formalità di rito è stato arrestato e rimesso in libertà. (nella foto a destra Francesco Palermo)

Le sette denunce e le tre segnalazioni di assuntori di sostanze stupefacenti, invece, sono il risultato di una serie di servizi coordinati di controllo sul territorio eseguiti dai carabinieri della compagnia di San Vito Dei Normanni.  I denunciati sono: G.L.R. 38 anni di San Vito perché, in seguito a una perquisizione domiciliare è stato trovato con 9 grammi di marijuana; G.I. 35 anni di Latiano perché trovato con un flacone di metadone senza alcuna prescrizione medica; M.C. 45 anni di Mesagne perché trovato alla guida di un’auto che aveva il contrassegno assicurativo falso; M.M. 23 anni di San Michele Salentino perché sorpreso alla guida in evidente stato di alterazione psicofisica, dovuta ad assunzione di sostanze stupefacenti, il giovane inoltre si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti specifici. Oltre alla denuncia gli è stata ritirata la patente. Stessa denuncia per un 34enne di Carovigno, G.S. anche lui è stato trovato alla guida in evidente stato di alterazione psicofisica, si è rifiutato di sottoporsi al controllo dell’etilometro.

Gli altri due denunciati, infine sono, un 25enne e un 53enne entrambi di Latiano: il primo P.F. è stato sorpreso alla guida del proprio motociclo senza patente perché mai conseguita e senza assicurazione. Il mezzo è stato sequestrato. Il 53nne, D.S.M., invece, in seguito a una perquisizione veicolare è stato trovato con un’ascia che aveva una lama di 7 centimetri e un cutter con la lama della stessa lunghezza. Le due armi bianche erano detenute senza giustificato motivo.

Sono stati segnalati all’autorità amministrativa, infine: I.F. 22enne di Mesagne perché trovato con di 0,8 grammi di cocaina, A.S. 25 anni di Carovigno perché trovato con due grammi di marijuana e P.S. 25 anni anche lui di Carovigno con 0,2 grammi di marijuana.Nel corso dei servizi sono state eseguite 17 perquisizioni personali, veicolari e domiciliari, 8 controlli a soggetti sottoposti alle misure di sicurezza/prevenzione, identificate 104 persone e controllati 88 veicoli. Inoltre, sono state elevate 18 contravvenzioni al codice della strada.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli dei carabinieri, arresti e denunce per spaccio e furto

BrindisiReport è in caricamento