Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Tombe profanate, sdegno al cimitero comunale di Mesagne

La scoperta questa mattina all'apertura. Distrutti anche alcuni portafiori. Sul posto la polizia locale e la polizia di Stato

foto QuiMesagne

MESAGNE - Hanno profanato e sacchegggiato alcune tombe gentilizie, oltre a distruggere una serie di portafiori. E' quanto accaduto questa mattina, domenica 14 marzo 2021, all'apertura del Cimitero comunale di Mesagne. Sono stati i cittadini che si sono recati a far visita ai propri defunti ad accorgersene dello scempio e a dare l'allarme. Sul posto la polizia locale e la polizia di Stato oltre agli operai della ditta che gestisce il servizio cimiteriale per ripulire. Danni da quantificare. Un episodio simile e recente si è verificato a Ceglie Messapica, alla fine di febbraio. Ignoti hanno spaccato le vetrate di tre cappelle e danneggiato le fotografie affisse sulle tombe, nella zona nuova del camposanto.

Il sindaco Toni Matarrelli: "Scopriremo chi è stato"

"Nella notte alcuni malviventi si sono introdotti nel Cimitero comunale rubando portafiori ed arredi sacri in rame ed ottone. Gli inquirenti e gli agenti del servizio della polizia scientifica sono già a lavoro per identificare gli autori di un'azione così ripugnante. A tale scopo torneranno senz'altro utili le immagini delle telecamere disponibili. Un'esternazione che sento il bisogno di condividere: le esperienze della vita ci portano a considerare ogni possibile misfatto, resta in ogni caso difficile immaginare che una simile scelleratezza possa essere rivolta contro la sacralità di un luogo deputato ad onorare il ricordo di chi non c'è più", è il commento del primo cittadino di Mesagne, Toni Matarrelli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tombe profanate, sdegno al cimitero comunale di Mesagne

BrindisiReport è in caricamento