Cronaca Carovigno

Mille metri quadrati di spiaggia occupati abusivamente: scattano sequestro e denuncia

Erano stati piazzati 76 ombrelloni e 146 sdraio dove era previsto lo spazio libero. L'accertamento è stato eseguito dalla sezione brindisina del Nucleo operativo di polizia ambientale della direzione marittima di Bari

CAROVIGNO - Occupazione abusiva di demanio marittimo in un noto stabilimento balneare sulla costa di Carovigno. Nella mattinata di ieri, 30 giugno, la Guardia Costiera ha contestato all’amministratore unico dello stabilimento balneare, dotato di regolare concessione demaniale, l'occupazione abusiva di un tratto di arenile di circa mille metri quadrati mediante il posizionamento di 76 ombrelloni e 146 sdraio. I controlli sono stati eseguiti dalla sezione brindisina del Nucleo operativo di polizia ambientale della direzione marittima di Bari, che ha posto sotto sequestro il materiale utilizzato. 

Materiale sequestrato-5

Sono ancora in corso i rilievi tecnici sulla rispondenza degli strumenti urbanistici in possesso al concessionario rispetto allo stato effettivo dei luoghi. Intanto, l’amministratore unico della società è stato denunciato in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria. 

L’attività della Guardia Costiera rientra nell’operazione nazionale “Mare e laghi sicuri 2024” disposta, anche per questa stagione estiva, dal Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto su tutto il territorio nazionale volta ad assicurare la tutela dei bagnanti e diportisti e, più in generale, a garantire elevati standard di sicurezza nel settore turistico-balneare. 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mille metri quadrati di spiaggia occupati abusivamente: scattano sequestro e denuncia
BrindisiReport è in caricamento