menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia di buttarsi sotto le auto: inseguito a piedi dalla polizia e tratto in salvo

Momenti di concitazione nella mattinata di oggi, venerdì 2 ottobre, sulla strada statale 613, la superstrada che collega Brindisi a Lecce

BRINDISI - Momenti di concitazione nella mattinata di oggi, venerdì 2 ottobre, sulla strada statale 613, la superstrada che collega Brindisi a Lecce: un uomo di 37 anni ha minacciato di lanciarsi sotto le auto in corsa. I poliziotti, dopo un breve inseguimento, sono riusciti a evitare il peggio. L’uomo è stato portato in ospedale. 

Una delusione in amore la causa dell’insano gesto che voleva mettere in atto. Alle 8.40 al 113 è giunta una telefonata dove una voce maschile ha annunciato un suicidio. Ha detto di essere in auto sul ciglio di una strada e che voleva lanciarsi sotto i veicoli in marcia. L’operatore ha avviato una lunga trattativa per convincerlo a desistere e a localizzare il posto in cui si trovava. Nel frattempo ha attivato tutte le pattuglie in servizio tra Stradale e Volanti. L’operatore al telefono è riuscito a capire che l’uomo si trovava sulla 613 sulla corsia in direzione Lecce.

Sul posto si sono recate alcune pattuglie ma l’uomo alla vista della polizia è sceso dall’auto e si è gettato nel traffico. I poliziotti lo hanno inseguito a piedi riuscendo a far rallentare i veicoli e a deviare essi stessi le auto in marcia. Dopo alcuni minuti il fuggitivo è stato bloccato e consegnato agli operatori del 118 inviati sul posto dall’operatore in servizio al centralino. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento