Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Piano parcheggi, indietro tutta: sì ai pass per residenti, no all’aumento dei ticket

Le novità dovevano entrare in vigore domani, primo gennaio 2016. Solo in corso Roma restano 29 posti a tariffa oraria pari a 1,50 euro. Due euro al giorno per lo spiazzo di Cala Materdomini. In centro previsti mille stalli non a pagamento, in aggiunta ad altrettante strisce blu

BRINDISI – Indietro tutta per il piano parcheggi: l’Ufficio traffico ha innestato la retromarcia dopo le proteste degli ultimi mesi ed è pronto a chiedere alla giunta il ritorno allo status quo che significa ripristino dei pass per i residenti della zona centro, ipotizzando un costo superiore rispetto agli attuali venti euro,  e conferma del ticket di un euro l’ora, con la sola eccezione di 29 stalli in Corso Roma.

Un mezzo pesante sul basolato di corso Garibaldi-2La manovra correttiva era stata anticipata in consiglio comunale dall’assessore Pasquale Luperti, titolare della delega alla Mobilità in aggiunta all’Urbanistica, sotto forma di risposta all’ordine del giorno firmato dal consigliere di opposizione Riccardo Rossi di Brindisi Bene Comune già alla fine del mese di giugno, vale a dire a distanza di poco dalla delibera con cui l’esecutivo aveva deciso le novità in materia di parcheggi.

“Siamo aperti al confronto, se ci sono altre proposte ne discuteremo”, aveva detto Luperti. “Non è una dittatura questa, prendiamo atto del malcontento”. E così è stato: si sono riuniti i capigruppo ed è stato stilato un piano dei parcheggi ulteriore che sorpassa quello che doveva entrare in vigore in corrispondenza con l’inizio del nuovo anno con un’entrata stimata pari a 581.926 euro e 13 centesimi netti, in favore della Multiservizi. Tutto congelato, per cui al momento la situazione resta così com’è, in attesa che la giunta dia il via libera alla versione corretta e dai tecnici arrivino i nuovi conteggi per quanto attiene i ricavi.

Il parcheggio visitatori dell'ospedale Perrino di Brindisi-2Il primo ritocco riguarda il ripristino dei pass per i residenti della zona centro, pari a 1.800 stando ai dati dell’ultimo censimento, ai quali sarà riconosciuto un cedolino da esporre in auto, a fronte del pagamento di una somma che dovrebbe essere compresa tra 60 e 70 euro. Nel cuore di Brindisi, tanto i residenti, quanto gli automobilisti in transito, avranno la disponibilità complessiva di duemila posti: mille sono costituiti da strisce blu e quindi a pagamento, l’altra metà sarà delimitata da strisce bianche e dunque gratis.

La sistemazione di posti auto non a pagamento sarà definita tenuto conto delle indicazioni dei tecnici dell’ufficio Traffico, in modo tale da consentire una sorta di equilibrio tra strisce blu e bianche. Negli stalli a pagamento, sarà ripristinata la tariffa attualmente in vigore pari a un euro l’ora, mentre quella ritoccata di un euro e cinquanta centesimi l’ora sarà limitata ai posti ricavati tra corso Roma e piazza Giulio Cesare, per un totale di 29: in tal modo si vuole consentire la rotazione tenuto conto del fatto che si tratta di parcheggi maggiormente richiesti per la vicinanza agli uffici e ai negozi.

Multe in corso RomaA dare ossigeno alla richiesta di posti auto, sono stati previsti stalli tra il prolungamento di via del Mare e via Spalato, per un totale di 450, con ticket da definire. L’ipotesi prevalente, al momento, è riproporre la tariffa attuale prevista per gli stalli ricavati tra la fine di corso Garibaldi e via del Mare. Per lo spiazzo dell’ospedale Perrino, sono state pensate due fasce di pagamento ciascuna da un euro e cinquanta: la mattina dalle 8 alle 14 e poi dalle 14 in poi.

Nello schema è stata inserita anche l’area legata alla riqualificazione di Cala Materdomini: la nuova spiaggia che dovrebbe sorgere al posto del vecchio stabilimento degli ufficiali della Marina Militare è stata abbinata a un parcheggio per 150 auto, con una previsione di pagamento pari a due euro al giorno. I capigruppo dovrebbero tornare a riunirsi dopo il 7 gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano parcheggi, indietro tutta: sì ai pass per residenti, no all’aumento dei ticket

BrindisiReport è in caricamento