Il marito la picchia, lei lo accoltella: lite coniugale sfocia nel sangue

Arrestata una 40enne originaria del Camerun che ha accoltellato il marito all’addome. L’uomo l’ha aggredita con calci e pugni

SAN VITO DEI NORMANNI – Ha accoltellato il marito all’addome, dopo aver subito, dallo stesso, una violenta aggressione. Sono entrambi originari del Camerun i due protagonisti di un grave fatto di cronaca verificatosi intorno alle mezzanotte fra giovedì 9 e venerdì 10 gennaio in via Annunziata, a San Vito dei Normanni. La donna, la 40enne Taku Mureen Ngobalogo, è stata arrestata in flagranza di reato per il tentato omicidio. L’uomo, un operaio di 43 anni, è stato denunciato a piede libero per il reato di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.

Accoltellamento San Vito dei Normanni-2

La vicenda è stata ricostruita nel giro di poche ore dai carabinieri del Nor della compagnia di San Vito dei Normanni e dai colleghi della locale stazione. Alcuni cittadini poco dopo mezzanotte hanno chiesto l’intervento di personale sanitario attraverso il 118, segnalando la presenza di un uomo con ferite da arma da taglio. Contestualmente i paramedici hanno segalato l’accaduto ai carabinieri. Una volta giunti sul posto, i militari hanno proceduto all’ascolto dei testimoni. 

Sulla base di quanto appurato dagli investigatori, l’uomo aveva colpito con calci e moglie, dopo aver saputo che questa intratteneva una relazione con un’altra persona. La donna quindi ha reagito impugnando un coltello da cucina con cui ha inferto un fendente al marito. Il 43enne è stato trasportato presso l’ospedale Perrino di Brindisi. Da lì è stato trasferito presso l’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico da parte dell’equipe di Chirurgia toracica. L’uomo si trova tuttora ricoverato con 30 giorni di prognosi. 
La consorte invece, medicata al Perrino, ha riportato traumi al volto, al bacino, all’anca e all’addome, giudicati guaribili in 10 giorni. Il coltello è stato sequestrato. La donna è stata condotta presso la casa circondariale di Lecce. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento