menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Offese e schiaffi al marito: donna allontanata dall'abitazione dell'uomo

Emessa la misura del divieto di avvicinamento a carico di una 33enne originaria del Congo che in più occasioni avrebbe rivolto al coniuge ingiurie e velate minacce, mostrando ostilità anche nei confronti dei suoceri

BRINDISI – Offendeva di continuo il marito con ingiurie ed epiteti volgari, mostrando un atteggiamento ostile anche nei confronti dei suoceri. Una cittadina di 33 anni originaria della Repubblica del Congo e residente a Brindisi è stata raggiunta da un’ordinanza applicativa della misura cautelare personale dell’allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento alla parte offesa, emesso dal gip del tribunale di Brindisi

Le indagini sono state condotte dai carabinieri della stazione di Brindisi Casale. Da quanto appurato dai militari, l’indagata ha manifestato nei confronti del coniuge un atteggiamento sempre aggressivo e prepotente, attraverso ingiurie ed offese nonché epiteti alquanto volgari, con velate minacce di provocargli del male, schiaffeggiandolo in una circostanza. 

In sostanza avrebbe assunto ogni atteggiamento arrogante per futili motivi, quale pretesto per litigare con il marito e i suoceri. Pertanto, sulla scorta degli elementi raccolti dai carabinieri di Brindisi Casale, al fine di scongiurare la reiterazione delle medesime condotte il giudice ha emesso la misura coercitiva personale del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa, prescrivendo all’indagata di mantenersi ad una distanza non inferiore ai 500 metri dall’abitazione dell’uomo, con l’ulteriore  prescrizione di non avvicinarsi allo stesso e ai suoceri ad una distanza non inferiore di 100 metri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento