menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli all'integrazione scolastica disabili: tante adesioni al corteo

Tante adesioni ufficiali alla manifestazione fissata per  venerdì 8 settembre, alle ore 16.30 in Piazza della Vittoria a Brindisi contro la riduzione all'assistenza scolastica per i diversamente abili, organizzata dall’associazione “Abili al Sorriso”

BRINDISI – Tante adesioni ufficiali alla manifestazione fissata per  venerdì 8 settembre, alle ore 16.30 in Piazza della Vittoria a Brindisi contro la riduzione all'assistenza scolastica per i diversamente abili, organizzata dall’associazione “Abili al Sorriso” di cui è presidente Rita Dell’Erba. “Abili al Sorriso" è una associazione impegnata nel sociale con particolari attenzioni verso i disabili. La manifestazione si concluderà davanti al municipio di Brindisi, in piazza Matteotti, dove saranno esposte le ragioni della protesta.

“E' da giorni che raccogliamo numerose adesioni da parte di associazioni che operano nel sociale, di famiglie e docenti che sono pronti a scendere in piazza a sostegno della disabilità  perché, troppo spesso accade, la riduzione della spesa pubblica, avviene a discapito dei più bisognosi e nessun ragionamento economico può essere anteposto agli aiuti al mondo del disagio sociale”, aveva detto Rita Dell’Erba.

La solidarietà cresce

Tra le adesioni, quella del Midu Puglia (Movimento Italiano Diritti Umani) che esprime solidarietà agli studenti e alle loro famiglie per i tagli che la Regione ha fatto per l'assistenza scolastica sempre a discapito delle fasce deboli, per le quali ogni anno ci sono problemi., e quella di Articolo Uno – Mdp Brindisi.

In una nota, articolo Uno sottolinea che ritiene doveroso “sostenere il mondo delle associazioni e le loro famiglie, perché è inopportuna e illogica - per una società civile - una politica dei tagli nei confronti degli alunni che hanno diritto all’istruzione e all’assistenza.  Attraverso la partecipazione vorremo ricordare - insieme alle numerose persone presenti-  i valori di una scuola pubblica inclusiva e di qualità”.

“Questa politica dei tagli - oltre a violare i principi costituzionali ai quali il Articolo Uno è ispirato - impedisce a questi alunni il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione, incide negativamente sulla qualità del servizio erogato - oggettivamente poco garantita - e compromette la dignità del lavoratore attraverso la drastica riduzione dell'orario di servizio.  Ribadiamo pertanto che la scelta di fare economia sulla pelle degli alunni disabili e su questi lavoratori è sbagliata e miope, pertanto non possiamo non essere dalla parte di chi subisce queste scelte."

“Aspettiamo la presenza di tutti i cittadini di buona volontà, qualunque ruolo e incarico essi ricoprano”, dice la segreteria generale del sindacato Ugl di Brindisi, “che aderisce e parteciperà alla manifestazione indetta per domani 8 settembre dall'Associazione Abili al Sorriso. Non porteremo vessilli e bandiere perché la manifestazione rimane un grido di dolore di tante e tante famiglie contro le politiche del governo centrale e regionale insensibili alle esigenze e diritti dei più bisognosi. Saremo al fianco di Rita Dell'Erba in questa battaglia di civiltà e giustizia”.

Anche il Pd cittadino critica la Regione

Adesione anche del Pd cittadino: “La possibilità della riduzione dei fondi destinati all'integrazione scolastica per i diversamente abili, ventilata in questi giorni immediatamente antecedenti l'inizio dell'anno scolastico, ha favorito un clima di pessimismo e sfiducia tra i genitori degli utenti e gli operatori sociali”, dice una nota.

“I ragazzi disabili hanno il diritto di frequentare, al pari di tutti, le lezioni scolastiche in maniera serena e continuativa ed è impensabile che siano tagliati i servizi a loro supporto.  Allo stesso modo, considerato il consistente numero di utenti interessati, è illogico prevedere una riduzione del personale e delle ore lavorative che ogni operatore preposto deve dedicare al disabile”.

“Non è accettabile che ancora oggi, davanti ad un numero crescente di bambini e ragazzi diversamente abili dovuto, secondo un recente ed autorevole studio sull'impatto epidemiologico, anche all'inquinamento ambientale, procedere – sostiene critico il Pd - con un approccio prettamente contabile scegliendo di tagliare drasticamente i costi e, quindi, direttamente i benefici per la collettività”.

“Il Partito Democratico di Brindisi interesserà della problematica il segretario regionale del Pd, Marco Lacarra, e l'assessore regionale al Welfare, Salvatore Negro, che hanno già dimostrato ampia disponibilità per la questione integrazione scolastica, concorrendo ad apportare modifiche sostanziali al nuovo regolamento regionale e al relativo ‘allegato tecnico per la riorganizzazione omogenea di servizi sul territorio regionale’ garantendo l'accesso ai servizi non solo agli utenti con grave e gravissima disabilità.

“Per questo il Pd di Brindisi darà pieno sostegno ad ogni iniziativa che sindacati, associazioni e movimenti intenderanno intraprendere per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla vicenda integrazione scolastica e più in generale sulla disabilità, iniziando dall'adesione alla manifestazione organizzata dall'associazione "Abili al sorriso" prevista per il prossimo 8 settembre a Brindisi”, conclude il comunicato del Partito democratico.

L'adesione dell'Aipd

Anche l'Associazione italiana persone down aderisce alla manifesazione. Riportiamo di seguito il comunicato del presidente dell'Aipd, Sergio Quaranta.  

"Con l’occasione avverto la necessità di evidenziare che la neonata rete “Disabilita’ insieme”, formata da 18 associazioni e cooperative che si occupano esclusivamente di disabilità tra cui: Aid, Aipd, Aism, Angsa, Cip, Csv, Cooperativa Eridano, Cooperativa Oltre l’orizzonte, Crap, ens, Eppi-epilessia, Giochiamo insieme, Gulliver 180, Il bene che ti voglio, Mente libera, Mitag, Nickan, Uici già aveva ottenuto, anche su sollecito del Direttore Generale, Dott. Giuseppe Pasqualone, una Conferenza dei Servizi svoltasi nel giugno scorso".

"Tale Conferenza, completamente dedicata all’area della disabilità ha costituito in questo senso un’assoluta novità e dal suo esito, tra le varie tematiche affrontate, si è puntato alla realizzazione di un Tavolo Permanente del Coordinamento della Integrazione Socio-Sanitaria, ai sensi del Regolamento Regionale n. 4/07, al cui art. 16 è prevista la partecipazione delle rappresentanze delle Associazioni di volontariato, Promozione Sociale e Cooperative sociali presenti sul territorio". 

"Sono lieto di comunicare che proprio oggi, grazie anche all’impegno della Direttrice del Distretto, Dott.ssa Giuseppina Scarano, il Direttore Generale ha sottoscritto la proposta di progetto che pertanto diventerà operativo quando tutti gli attori facenti parte del Tavolo avranno comunicato la loro adesione (Asl, Amministrazione Comunale di Brindisi, Provincia, Provveditorato agli Studi, Ambiti, et c.)".

L'adesione di Forza Italia

"Aderiamo convintamente alla manifestazione Brindisi contro i tagli al servizio di integrazione scolastica organizzata dall'associazione 'Abili al sorriso'. Ridurre servizi così importanti in nome della spending review è immorale. La Regione Puglia e i partiti che di centrosinistra che la governano, in primis il PD, diano risposte concrete ripuortando agli standard corretti i servizi in questione. Il resto sono solo sterili messaggi di solidarietà dal sapore di propaganda elettorale"

Con questa dichiarazione l'avvocato Ernestina Sicilia, coordinatore cittadino di Forza Italia di Brindisi, conferma che domani ci saranno anche i militanti e i dirigenti del partito azzurro in piazza a sostenere la protesta contro i tagli intervenuti al servizio di integrazione scolastica.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento