menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tavolo tecnico

Il tavolo tecnico

"Monteco, ci saranno più controlli"

BRINDISI - Si è svolto stamani l'incontro tra il sindaco Mimmo Consales e le organizzazioni dei lavori Monteco, scaturito dal grave incidente avvenuto nel piazzale della sede aziendale.

BRINDISI - Si è svolto stamani l'incontro tra il sindaco Mimmo Consales e le organizzazioni dei lavori Monteco, scaturito dal grave incidente avvenuto nel piazzale della sede aziendale di via Nobel, alla zona industriale. Alla persona infortunata, Cosimo mariano di 41 anni, di S.Pietro Vernotico, l'autista di uno dei mezzi della società di igiene urbana, i chirurghi del Perrino hanno riattaccato un piede con un intervento durato circa dieci ore, ma la prognosi non potrà essere sciolta prima di domani o dopodomani.

Erano presenti all'incontro i sindacati di categoria di Cgil, Cisl, Uil, Fiadel e Ugl. Al primo cittadino è stata prospettata "una situazione insostenibile collegata alla assoluta mancanza di condizioni di sicurezza per i lavoratori impegnati sia in via Nobel che in via Fermi". A tutto ciò si aggiungerebbe - dice un resconto del Comune sulla riunione - un clima di intimidazione, da parte dei vertici locali della Monteco, che rende insostenibile la tensione tra i responsabili aziendali e gli stessi lavoratori.

Il sindaco ha preso atto di quanto avvenuto, "anche alla luce di una dettagliata relazione di servizio formulata dal comandante della Polizia municipale immediatamente dopo l'incidente sul lavoro". Alla delegazione sindacale Mimmo Consalesha garantito "un cospicuo aumento dei controlli all'interno dei due cantieri da parte della stessa Polizia municipale, mentre al direttore generale dell'Asl chiederà ufficialmente se esistono ancora le condizioni di agibilità all'interno delle strutture interessate, anche alla luce delle verifiche compiute dallo Spesal ed i cui risultati sono stati più volte inutilmente sollecitati dai sindacati per sapere se i lavoratori possono continuare ad operare in situazioni insopportabili".

Nel corso della riunione sono state denunciate "gravi carenze che consistono nella mancata consegna degli indumenti di lavoro, nella mancata disponibilità di armadietti a sufficienza per il numero di addetti, così come la inidoneità dei locali adibiti a spogliatoi e docce".

"Informerò tutte le autorità competenti affinché si trovi una soluzione ai problemi legati al servizio di raccolta, ricordando - ha detto ancora Consales - che la prima imprescindibile esigenza è quella del rispetto dei diritti dei lavoratori e delle condizioni di assoluta sicurezza in cui devono operare. In tal senso, solleciterò tutti i controlli del caso, nella speranza che non accada ciò che si è già verificato in passato e cioè che tali controlli vengano effettuati dopo un imbarazzante 'preavviso' al controllato".

Il sindaco infine ha riconfermato che si sta lavorando alla predisposizione del nuovo capitolato d'appalto necessario per bandire una gara per la scelta del gestore del servizio per i prossimi dieci anni nei Comuni che fanno parte dell'Aro di Brindisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento