Montella minacciato da due individui. Società colta di sorpresa

BRINDISI – Ventuno convocati dall’allenatore Carlo Florimbj per la gara di domani ad Aversa contro la Normanna. Alla solita lista oggi è stato aggiunto Di Matteo, l’ultimo attaccante arrivato a vestire la maglia biancazzurra.Di Matteo ha esordito mercoledì in Coppa e se l’è cavata abbastanza bene realizzando un bel gol di testa. Un fattaccio verificatosi ieri pomeriggio ai danni di Montella ha scosso l’ambiente.

Francesco Montella

BRINDISI – Ventuno convocati dall’allenatore Carlo Florimbj per la gara di domani ad Aversa contro la Normanna. Alla solita lista oggi è stato aggiunto Di Matteo, l’ultimo attaccante arrivato a vestire la maglia biancazzurra.Di Matteo ha esordito mercoledì in Coppa e se l’è cavata abbastanza bene realizzando un bel gol di testa. Un fattaccio verificatosi ieri pomeriggio ai danni di Montella ha scosso l’ambiente.

In pratica il giocatore biancazzurro sarebbe stato avvicinato da due persone che lo avrebbero minacciato di gravi ritorsioni se non avesse accettato le condizioni del Brindisi o non fosse andato via. Montella ieri non ha detto niente. Ne ha parlato solo con il Corriere dello sport che stamattina ha diffuso la notizia cogliendo di sorpresa la società. Che si è affidata ad una nota emessa dall’ufficio stampa. Eccola: “I dirigenti del Football Brindisi 1912 hanno appreso stamani, dalla testata nazionale Corriere dello Sport, delle minacce che il giocatore Francesco Montella avrebbe ricevuto ieri al termine dell’allenamento, all’interno dello stadio Fanuzzi, da parte di due persone non identificate.

Stamattina stessa, il presidente Vittorio Galigani ha contattato  telefonicamente Montella per chiedere chiarimenti sul grave episodio e gli ha espresso personalmente, ed a nome di tutto lo staff del Football Brindisi 1912, solidarietà e vicinanza, oltre ad aver stigmatizzato quanto accaduto”. “Fermo restando – afferma il Presidente Galigani – che il giocatore non ci ha informato dell’accaduto e che nessuno dello staff si è accorto di nulla, esprimiamo la nostra piena solidarietà all’atleta e ci dissociamo da questo grave episodio”.

Ma vediamo i convocati. Ci sono i portieri Marconato e Prisco, quindi Coduti, La Rosa, Taurino, Fruci, Mottola, Lispi, Cejas, Pizzolla, Piro, Gelfusa, Novelli, Pupino, Alese, Matarazzo, Maiorino, Alessandrì, Moscelli, Ceccarelli e Di Matteo. Tra i convocati non ci sono i nuovi Vicentini e Manoni e non c’è nemmeno Battisti. Il centrocampista, che ha raggiunto l’intesa economica con la società, non è ancora pronto. Si sta allenando e ci vorranno un paio di settimane prima che possa essere utilizzato. C’è da dire che con lui in squadra il centrocampo del Brindisi diventerà molto forte.

Ma veniamo alla gara di domani con l’Aversa Normanna che si gioca alle 15 nello stadio Bisceglia. Come già accaduto domenica scorsa Carlo Florimbj difficilmente apporterà varianti restando fedele al detto squadra che vince non si cambia. E, quindi, l’undici dovrebbe essere composto da Marconato in porta, terzino destro Coduti, sinistro Fruci; difensori centrali Taurino e La Rosa. In mediana Cejas e Pizzolla. Quindi a destra Piro, a sinistra Alessandrì e in avanti Moscelli e Ceccarelli. Squadra, dunque, al completo. Con l’entusiasmo e la determinazione di sempre. Questa mattina c’è stato il solito allenamento e dopo il pasto la comitiva biancazzurra è partita alla volta della Campania. Si ferma in albergo a Marcianise, a una ventina di chilometri da Aversa.

Aversa è una delle poche squadre, sono appena cinque, non ripescate, che compongono il girone C. Peraltro formato da sedici squadre, così come anche il girone B, mentre quello A di squadre ne ha diciassette, perché per via delle venti radiazioni e non iscrizioni, nonostante la marea di ripescaggi, non si è riusciti ad arrivare a comporre i tre gironi con le regolamentari diciotto squadre ciascuno. L’Aversa, assieme al Brindisi, al Melfi, al Catanzaro e all’Isola Liri, lo scorso anno ha giocato in Seconda divisione. Tutte le altre squadre sono state ripescate. Società senza alcuna pretesa che inaspettatamente si sono ritrovate in Seconda divisione.

E comunque, in questo campionato, dato che i denari a disposizione sono molto pochi, si sta puntando molto sui giovani. E’ la politica che segue il Brindisi, è la politica che segue l’Aversa che si è affidata a Ferazzoli. Molti under e qualche over. Mercoledì ha superato in Coppa Italia il Neapolis con un gol di testa di Di Girolamo. Questo giocatore, però, domani non ci sarà perché squalificato per due giornate. L’Aversa ha avuto un buon esordio vincendo a Campobasso per 1-0. Domenica in casa però i campani si sono fermati sull’1-1 di fronte al coriaceo Isola Liri, squadra che il Brindisi ha superato per 2-1 nella prima di campionato che coincideva anche con la prima trasferta. Domenica scorsa il Brindisi ha bissato il successo in casa con l’Avellino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non c’è due senza tre. L’ambiente biancazzurro è alle stelle non solo per le due vittorie consecutive, ma soprattutto per il gioco espresso dal Brindisi, per la determinazione dimostrata dagli under e dagli over biancazzurri nel cercare la vittoria, per la puntualità con la quale Ceccarelli trova il gol: in due gare ha messo a segno tre reti. L’appuntamento è per domani alle 15. La gara sarà trasmessa in diretta dall’emittente televisiva Studio 100, sia sul canale 925 di Sky sia in analogico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento