menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morì dopo incidente con ambulanza, due indagati: autista e un medico del Pronto soccorso

Ci sono due indagati per l'incidente che si verificò il 10 gennaio scorso sulla provinciale che collega Villa Castelli a Francavilla Fontana, dove un'ambulanza finì contro un albero e in seguito al quale un 72enne di Villa Castelli, Cosimo Santoro, uno dei trasportati, perse la vita

VILLA CASTELLI – Ci sono due indagati per l’incidente che si verificò il 10 gennaio scorso sulla provinciale che collega Villa Castelli a Francavilla Fontana, dove un’ambulanza finì contro un albero e in seguito al quale un 72enne di Villa Castelli, Cosimo Santoro, uno dei trasportati, perse la vita. Nel registro degli indagati sono stati iscritti l’autista dell’ambulanza, un 42enne di Oria e il medico del Pronto soccorso dell’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana, una 55enne del posto che prese in consegna il ferito dopo l’incidente. Santoro insieme a un’altra persona si stava recando in ospedale per sottoporsi a dialisi. Mercoledì prossimo alle 13 verrà conferito l’incarico per l’autopsia al medico legale Stefania Bello.

La famiglia del 72enne, assistita dall’avvocato Umberto Antonio Bardicchia, chiede chiarezza sulle cause del decesso specie perché inizialmente il quadro clinico dell’infortunato non era preoccupante: gli fu diagnosticata una frattura alla clavicola guaribile in 30 giorni, fu dimesso ma meno di 24 ore dopo le sue condizioni di salute si aggravarono. Fu ricoverato d’urgenza per traumi alla testa, fu sottoposto a intervento chirurgico e il 23 gennaio il suo cuore cessò di battere.

Nei giorni scorsi l’autista dell’ambulanza, volontario di un’associazione che si occupa del trasporto di dializzati, ha presentato denuncia contro ignoti perché sostiene di aver perso il controllo del mezzo a causa di un altro veicolo che ha invaso la strada ma che poi si è dileguato senza fermarsi. Delle indagini sulla dinamica dell’incidente si stanno occupando gli agenti della polizia locale di Francavilla Fontana intervenuti sul posto insieme ai colleghi di Villa Castelli, che hanno posto sotto sequestro l’ambulanza e le cartelle mediche del ferito. L’inchiesta per omicidio colposo è stata avviata dal pubblico ministero Iolanda Daniela Chimienti, la denuncia è stata sporta presso la caserma dei carabinieri di Latiano, dove risiede la figlia del 72enne deceduto.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento