Addio a Mimmi Barretta: storico fondatore dell'impresa di rimorchio

Insieme al fratello Giovanni, morto nel 2018, diede vita a una delle aziende più note del settore. I funerali martedì alle 17, presso la basilica Cattedrale

BRINDISI – Si è spento presso l'ospedale Perrino di Brindisi, all’età di 95 anni, Mimmi Barretta, fondatore insieme al fratello Giovanni, morto nel novembre 2018, dell’omonima impresa di rimorchio, una delle aziende italiane più note nel settore. Mimmi Lascia le figlie Rosy, Paola e Cornelia, oltre alla nipote Micol. I funerali si svolgeranno martedì (21 luglio), alle ore 17, presso la Basilica Cattedrale. 

L’avventura dei due fratelli palombari iniziò nel 1941, con il recupero del relitto della nave frigorifera "Asmara" affondata da un sommergibile Inglese nel 1941 durante la seconda guerra mondiale. “Tale operazione venne eseguita tramite l'acquisto del pontone a bigo fisso ’Tenax’ – si legge sul sito ufficiale dell’Impresa Fratelli Barretta - avvenuto grazie ad un finanziatore del nord tale Sig. Cucchi titolare di una acciaieria a Brescia che all'epoca credette nel progetto dei fratelli Barretta anticipando loro una cifra che all'epoca sembrava iperbolica di 40.000.000 di lire. In cambio il Cucchi pretese dai Barretta il ferro recuperato dal relitto della nave Asmara fino alla concorrenza della somma prestata. I Barretta lavorarono come palombari per 18 ore al giorno per recuperare quanto più ferro possibile dall'Asmara rischiando in continuazione le loro vite e con il timore di non poter estinguere il debito nei confronti del finanziatore”.

Domenico Barretta-2

“Accadde però una circostanza fortunata: nell'estate del 50' scoppiò la guerra in Corea ed il prezzo del ferro schizzo alle stelle; fu così che i Barretta poterono estinguere il loro debito nei confronti del Sig. Cucchi in appena un mese. Parte del ricavato derivante dalla suddetta operazione venne destinato all’acquisto, (1948) del primo Rimorchiatore, il ‘Vigor’. Coronato da successo il recupero dell’Asmara, la prospettiva si allargò con l’inizio di una nuova e collaterale attività: l’assistenza ed il salvataggio delle navi”.

La base rimorchiatori dell'impresa Barretta

Iniziò così la storia di una delle aziende di maggior successo nella storia di Brindisi, che oggi, con la morte di Mimmi, ha perso entrambi i suoi capostipiti. Le redini sono passate nelle mani dei figli.  

Il cordoglio del Pd di Brindisi

Il circolo di Brindisi del Partito Democratico esprime sentito cordoglio per la scomparsa di Domenico "Mimmi" Barretta uomo di grande qualità, amico sincero e leale e imprenditore di grande visione e capacità. La città perde un importante pezzo della propria storia e un protagonista nazionale della portualità. A tutta la sua famiglia alle figlie Rosy, Paola e Cornelia giunga la vicinanza di tutta la comunità del Partito Democratico di Brindisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cordoglio di Confindustria 

“A titolo personale ed a nome di Confindustria Brindisi – afferma il commissario dell’associazione degli imprenditori, Gabriele Menotti Lippolis - esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Mimmi Barretta, egli ha ricoperto cariche importanti nella nostra Organizzazione, partecipando da sempre alla vita associativa. Brindisi, purtroppo, perde un imprenditore di grande talento, che ha dato un contributo significativo al territorio ed alla sua portualità.  In questo momento di dolore, un caloroso abbraccio alla sua famiglia.” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Uomo trovato morto in casa dell'anziano che assisteva: disposta autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento