Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Morto in mare, borsa di studio a figlia

BRINDISI - Il Comandante del Distaccamento Aeroportuale di Brindisi, colonnello Andrea Aiello, ha consegnato una borsa di studio alla giovanissima studentessa Sara Lucia Sabatelli, figlia del maresciallo di prima classe Pasquale Sabatelli, in servizio presso lo Stato Maggiore del Comando Scuole Aeronautica Militare della III Regione Aerea di Bari, scomparso lo scorso 27 giugno per soccorrere la figliola e due nipotini (poi tratti in salvo), nel mare in tempesta.

BRINDISI - Il Comandante del Distaccamento Aeroportuale di Brindisi, colonnello Andrea Aiello, ha consegnato una borsa di studio alla giovanissima studentessa Sara Lucia Sabatelli, figlia del maresciallo di prima classe Pasquale Sabatelli, in servizio presso lo Stato Maggiore del Comando Scuole Aeronautica Militare della III Regione Aerea di Bari, scomparso lo scorso 27 giugno per soccorrere la figliola e due nipotini (poi tratti in salvo), nel mare in tempesta.

La consegna è avvenuta su delega dell'Opera Nazionale dei Figli degli Aviatori (Onfa), e si è tenuta presso il Circolo ufficiali del Distaccamento Aeroportuale dell'Aeronautica Militare di Brindisi. Si tratta di un riconoscimento che deriva dalla generosità del personale dell'Aeronautica Militare e di vari donatori, e che viene assegnato annualmente agli assistiti che si sono particolarmente distinti al termine del percorso scolastico.

La semplice ma calorosa cerimonia si è svolta alla presenza di una rappresentanza del personale del reparto e dei familiari della giovane studentessa. Il colonnello Andrea Aiello, consegnando il premio, si è congratulato con Sara per i lusinghieri risultati raggiunti, esortandola a proseguire negli studi con lo stesso impegno profuso sino ad oggi.

"Mi auguro - ha detto il colonnello Aiello - che queste borse di studio che vi sono assegnate, siano uno stimolo anche per tutti gli altri studenti." Il premio assegnato presso il distaccamento di Brindisi fa parte delle 40 borse di studio conferite a livello nazionale dall'Onfa, tra i quali figurano 16 laureati, 15 diplomati alla Scuola Media Superiore e 9 diplomati alla Scuola Media Inferiore.

Dal 1997 ad oggi, l'Onfa, attraverso i contributi volontari del personale, sia in servizio sia in quiescenza, nonché dei benefattori, ha conferito ai figli del personale militare deceduto circa 667 borse di studio.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto in mare, borsa di studio a figlia

BrindisiReport è in caricamento