menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cosimo Bianchino in una foto recente

Cosimo Bianchino in una foto recente

Morto stamani Cosimino Bianchino

BRINDISI – Si è spento all’età di 70 anni, circondato dall’affetto della sua famiglia, Cosimino Bianchino, presidente del Centro informazione trapianti di fegato.

BRINDISI - Si è spento all'età di 70 anni, circondato dall'affetto della sua famiglia, Cosimino Bianchino, presidente del Centro informazione trapianti di fegato, consigliere comunale a cavallo fra la seconda metà degli anni '90 e i primi anni del Duemila. Bianchino lottava da tempo con un male che stamattina ha avuto il sopravvento.

Lui, costretto a sottoporsi a un intervento di trapianto del fegato quando rivestiva ancora la carica di consigliere, conosceva sulla sua pelle le problematiche con cui quotidianamente si devono confrontare le persone malate. Soprattutto quelle che vivono in uno stato di disagio economico.

Per questo, Cosimino Bianchino aveva fondato un'associazione, con sede nel rione Sant'Elia, che forniva un supporto concreto a decine di brindisini che non disponevano di risorse e mezzi per sottoporsi a costosi trattamenti sanitari.

Bianchino ha infatti organizzato numerosi viaggi della speranza presso una clinica specializzata di Londra in cui egli stesso si recava per dei controlli di routine. Fra i personaggi che hanno voluto sostenere la sua causa figurano anche i nomi della tennista Flavia Pennetta e del cantante Toni Bungaro.

Sempre in prima linea per risolvere le varie situazioni di degrado urbano che affliggevano il suo quartiere, il rione Perrino, Bianchino è stato vicino anche al mondo dello sport.

Finché le forze gliel'hanno consentito, andava allo stadio Fanuzzi per seguire le partite del suo Brindisi. Fra la seconda metà degli anni '70 e i primi anni '80, ai tempi della prima promozione in A1 del principale sodalizio cestistico brindisino, Bianchino gestiva una società che si occupava della security all'interno del Palapentassuglia.

Ma da giovane, aveva anche praticato il pugilato a livello agonistico. In numerosi ambiti, insomma, questo personaggio ha sprigionato la sua straordinaria vitalità, combinata a una costante attenzione per i problemi del prossimo. Venerdì pomeriggio, alle ore 16, saranno di certo numerosissime le persone che raggiungeranno la chiesa "Cuore immacolato di Maria" per accompagnare Cosimino Bianchino nel suo ultimo viaggio.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento