menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una mostra storica della radio alla "Casa del Turista"

Organizzata dai radioamatori di Era "Alto Salento". Ingresso libero per scuole e cittadini

BRINDISI – Si intitola “Da Guglielmo Marconi al Terzo Millennio” la mostra organizzata dalla associazione radioamatoriale Era “Grande Salento” sezione di Brindisi, al fine di divulgare la conoscenza delle radiocomunicazioni al pubblico. La mostra partirà proprio dagli albori della radio dal precursore Guglielmo Marconi, con il tasto telegrafico senza fili, sino ai giorni nostri con le trasmissioni sia analogiche che digitali.

Sarà esposto tutto il materiale di proprietà dei radioamatori di Era mettendolo a disposizione dei visitatori: dalle radio riceventi e trasmittenti, ai tasti telegrafici, microfoni, antenne, strumentazione dedicata ed altro ancora. Saranno inoltre proiettati dei filmati ed esposte foto dedicate ai radioamatori in generale, e in particolar modo al loro lavoro durante le emergenze come calamità naturali e disastri provocati, dove si evince l’importante contributo che gli stessi  forniscono come unità della Protezione civile nazionale.

Inoltre i radioamatori presenti saranno disponibili nel rispondere su qualsiasi domanda riferita alle radiocomunicazioni. L’ingresso è gratuito: apertura nei giorni 22 e 23 settembre 2018 dalle ore 9 alle 12.30. e dalle 16. alle 20.30. La mostra sarà ospitata al piano terra della Casa del Turista, sul lungomare Regina Margherita, mentre nella sala convegni al primo piano  il professore Mimmo Tardio reciterà per le scolaresche, nella mattinata di sabato, il monologo “Abbassa la tua radio per favor” da una nota canzone del 1940, nota anche come “Silenzioso slow, cantata da Norma Bruni (e poi da tanti altri artisti famosi). Il monologo sarà replicato domenica 23 settembre alle 19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento