Moto al Cillarese, abusivi al Perrino

BRINDISI – Al nuovo Parco del Cillarese sono già cominciate le scorribande in moto sul viale di accesso, mentre al parcheggio dell’ospedale Perrino sono tornati i parcheggiatori abusivi. Due modi per vanificare gli interventi a favore dei cittadini, che la polizia municipale sta cominciando a fronteggiare.

Vigili urbani al parcheggio del Cillarese

BRINDISI – Al nuovo Parco del Cillarese sono già cominciate le scorribande in moto sul viale di accesso, mentre al parcheggio dell’ospedale Perrino sono tornati i parcheggiatori abusivi. Due modi per vanificare gli interventi a favore dei cittadini, che la polizia municipale sta cominciando a fronteggiare, ma chiedendo a tutti di segnalare immediatamente alla sala operativa del comando ogni trasgressione, per consentire le azioni di repressione.

E’ un breve comunicato del comando provinciale dei vigili urbani a informare che già da ieri sono state assunte contromisure per fronteggiare “scorribande di motociclisti lungo il rettilineo carrabile di servizio che collega le aree di sosta del parco a via Provinciale S.Vito, segnalate appunto dai cittadini che hanno cominciato a frequentare il Parco del Cillarese.

Si sono presi una ammenda di 765 euro a testa i due parcheggiatori abusivi S.O. di 23 anni e M.D. di 28 anni sorpresi a “incanalare” le operazioni di sosta delle auto nel parcheggio dell’ospedale, che grazie ad una convenzione tra Comune di Brindisi ed Asl, è passato alle competenze dell’amministrazione civica che ha rimosso l’obbligo del pagamento del ticket e sta provvedendo all’illuminazione dell’area nelle ore serali e notturne. Non vi è alcun motivo pertanto che all’obbligo del pagamento della sosta, ormai rimosso, si sostituisca quello del pagamento del parcheggiatore abusivo.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz dei carabinieri contro la Scu: 37 arresti per droga, armi ed estorsioni

  • Incidente nella notte, quattro giovani feriti. "Ringrazio i medici"

  • Cellino, nuovo boato nella notte: bomba carta fatta esplodere per strada

  • Operazione Synedrium: i pizzini, le armi e il ruolo delle donne

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

Torna su
BrindisiReport è in caricamento