rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Ostuni

Moto contro auto: perde la gamba il giovane ostunese ferito nello schianto

OSTUNI – Un lungo intervento chirurgico, il disperato tentativo di recuperare la gamba, tranciata a seguito dello schianto frontale. I medici gli hanno salvato la vita ma nulla hanno potuto per evitare l’amputazione dell’arto inferiore sinistro. Questo il drammatico epilogo dell’incidente stradale che ha visto sfortunato protagonista un giovane del posto, Cosimo Minetti, 27 anni. I sanitari dell’ospedale Perrino, dove il ragazzo era stato trasferito d’urgenza poco dopo lo schianto, hanno fatto di tutto per tentare di ristabilire chirurgicamente la piena funzionalità della gamba.

OSTUNI - Un lungo intervento chirurgico, il disperato tentativo di recuperare la gamba, tranciata a seguito dello schianto frontale. I medici gli hanno salvato la vita ma nulla hanno potuto per evitare l'amputazione dell'arto inferiore sinistro. Questo il drammatico epilogo dell'incidente stradale che ha visto sfortunato protagonista un giovane del posto, Cosimo Minetti, 27 anni. I sanitari dell'ospedale Perrino, dove il ragazzo era stato trasferito d'urgenza poco dopo lo schianto, hanno fatto di tutto per tentare di ristabilire chirurgicamente la piena funzionalità della gamba.

Troppo gravi, però, le conseguenze della terribile falciata. E così nella notte, riuscendo comunque a strapparlo alla morte, si sono arresi di fronte alla possibilità di ricomporre in pieno l'arto. Un intervento inevitabile. Il giovane, che in ogni caso non è più in pericolo di vita, resta ricoverato in prognosi riservata al "Perrino".

Assume dunque le dimensioni di un macigno purtroppo il bilancio dell'incidente stradale verificatosi nel primo pomeriggio di mercoledì scorso in pieno centro a Ostuni, all'altezza dell'incrocio semaforico tra Via Giovanni XXIII e via Nino Sansone.

Il giovane, in sella ad una "Vespa 50" dopo essersi lasciato alle spalle via Giovanni XXIII stava attraversando l'incrocio, per proseguire la corsa lungo la via Ceglie, da dove viceversa, nello stesso preciso istante, proveniva una Volkswagen Passat, guidata da Giuseppe Marzio (ostunese, di professione autotrasportatore) e impegnata ad imboccare a sinistra via Nino Sansone. All'improvviso lo schianto, tra lo spigolo anteriore sinistro dell'auto e la moto.

Le condizioni del motociclista ostunese erano apparse sin dal primo istante gravissime. Che la gamba, falciata poco sotto il ginocchio, avesse subito ferite tali da renderne necessaria l'amputazione lo avevano già temuto i primi soccorritori di passaggio. Evidenti, infatti, i segni dello squarcio.

Le urla di dolore del ventisettenne, i primi soccorsi, quindi la corsa a sirene spiegate verso il nosocomio brindisino. Una corsa, quella degli operatori del Servizio 118 verso l'ospedale Perrino a Brindisi, utile a salvaguardargli la vita ma purtroppo vana per il destino dell'arto.

Tutta da chiarire resta la dinamica della disgraziata collisione. Indagini e accertamenti sono in corso da parte degli agenti del Comando di Polizia municipale di Ostuni, chiamati a fare luce sulle cause e sull'esatta dinamica dell'incidente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moto contro auto: perde la gamba il giovane ostunese ferito nello schianto

BrindisiReport è in caricamento