menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Motobarca, mi hanno fatto scendere: non avevano il resto per il biglietto”

Il racconto di un dipendente del Comune di Brindisi: “Ho spiegato che non avevo fatto in tempo a cambiare la banconota da cinque euro”. Il direttore della Stp: “Gli addetti hanno fatto il loro lavoro attenendosi alle regole esistenti”

BRINDISI – “Mi hanno fatto scendere dalla motobarca perché non potevano cambiare la banconota da cinque euro e di conseguenza non mi è stato possibile fare il biglietto che costa un euro: se non fosse stato per un signore che ha assistito alla scena, sarei rimasto a terra e avrei fatto ritardo al lavoro”.

motobarca la fermata della stazione marittima-2E’ ancora alquanto arrabbiato Giovanni Cafarella, brindisino, dipendente del Comune di Brindisi che l’altro ieri mattina attorno alle 7,30 ha ripiegato sul servizio di trasporto via mare, garantito dalla Stp, per raggiungere il Centro di Brindisi e arrivare a Palazzo di città.

“Non potendo usare l’auto, ho deciso di prendere la motobarca al Casale, quartiere in cui vivo, ma mi sono trovato in una situazione che per me è paradossale: sono salito chiedendo se fosse possibile fare il biglietto e mi hanno detto di sì, mi hanno indicato la macchinetta che era a bordo, ma per fare il ticket erano necessari gli spiccioli e io, purtroppo non ne avevo. Avevo una banconota da cinque euro che ho mostrato all’addetto della motobarca e gli ho chiesto se fosse possibile cambiarla in spiccioli: mi ha risposto di no e a quel punto mi ha invitato a scendere. Cosa che ho fatto. Mi chiedo: come è possibile? Se un utente si rivolge al servizio pubblico all’ultimo minuto e non ha monetine che succede? Deve restare a terra con il rischio di arrivare tardi o non presentarsi proprio al lavoro?”.

“A me è andata bene, nel senso che c’è stata una persona che ha assistito alla scena e che mi si è avvicinata offrendosi di pagare il biglietto per me. E la ringrazio per il gesto di generosità dimostrata. Ma sarei curioso di sapere cosa dice la società che gestisce il servizio”.

imgres-8La risposta su  quanto accaduto arriva dal direttore della Società trasporti pubblici di Brindisi, Maurizio Falcone: “Gli addetti della motobarca si sono limitati a fare il proprio lavoro dando attuazione a precise regole che non possono essere infrante”, spiega dalla sede della Stp. “Ci sono precise disposizioni che statuiscono l’impossibilità di cambiare banconote per fare il biglietto a bordo e questo vale non solo a Brindisi, ma nel resto d’Italia, per cui non c’è stato nulla di strano”.

“Ricordo agli utenti che per i bus e la motobarca è necessario munirsi di biglietto a terra”, aggiunge Falcone riferendosi al fatto che è necessario acquistare il titolo di viaggio prima di salire sui mezzi di trasporto. “Ricordo anche che sulla motobarca si può fare il biglietto essendo state installate macchinette allo scopo, ma è necessario avere monete. Le regole sono queste”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento