Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Impianti sportivi, tagli sui ticket per centomila euro: ecco le nuove tariffe

Sforbiciata decisa dalla Giunta Carluccio dopo le proteste delle società e delle opposizioni. Restano in stato di agitazione i dipendenti della Natuna che per conto del Comune gestisce le strutture. Palazzetto Pentassuglia chiuso: rinviata la conferenza pre partita dell'Enel basket

BRINDISI – Sforbiciata di centomila euro per i ticket chiesti dal Comune di Brindisi per l’uso degli impianti sportivi. Il taglio netto è stato deciso dalla Giunta il 17 ottobre scorso, quando la staffetta nei Cor e l’inserimento del vice sindaco non erano ancora ufficiali, mentre montava la protesta dei dipendenti della società Natuna che per conto dell’Amministrazione gestisce le strutture.

La giunta della sindaca Carluccio-3Per gli sportivi, quindi, le notizie della giornata sono due: da un lato quella positiva che attiene alla riduzione delle tariffe legate all’uso di palazzetti, palestre e tensostatici che aveva messo in ginocchio le società, soprattutto quelle minori costrette a fare i conti con budget limitati per finanziare le stagioni; dall’altro quella di segno opposto che si riferisce all’agitazione dei lavoratori della Natuna, per il mancato pagamento degli stipendi. Protesta che ha portato alla chiusura di tutti gli impianti, compreso il tempo del basket, intitolato a Elio Pentassuglia, con il risultato che la conferenza stampa pre partita è stata annullata.

In attesa che il contenzioso sul fronte lavorativo arrivi a una soluzione, a Palazzo di città un risultato è stato messo a segno con buona pace delle società nel momento in cui è stato deliberato il taglio del capitolo sulle entrate di bilancio derivanti  dalle “contribuzioni per i servizi a domanda individuale”, i cosiddetti ticket. Gli incassi scendono da 400mila euro a trecentomila euro come conseguenza diretta della manovra proposta dalla stessa sindaca Angela Carluccio e dall’assessore allo Sport Maria Greco.

Il nuovo tariffario con i canoni d’uso per fasce orarie di un’ora e mezza è il seguente: per lo stadio comunale Franco Fanuzzi, gli spogliatoi, gli uffici e i magazzini si parte da 920 euro per le gare ufficiali di campionati professionisti e amichevoli con ingresso a pagamento; 460 euro per i campionati dilettantisti con ingresso a pagamento; 165 euro per le gare con ingresso libero; 55 euro per le sedute di allenamenti in fascia oraria diurna e 88 euro nel caso di allenamenti in ore serali.

Per le manifestazioni extra, la Giunta ha stabilito 2.300 euro per quelle sportive per l’intera giornata e la somma di 4.600 euro per i concerti musicali e spettacoli a serata.Per il palazzetto Elio Pentassuglia, con annesse pertinenze ossia spogliatoi, uffici, sala stampa, bar, magazzini e gestione delle aree esterne: le gare ufficiali di campionati professionistici e amichevoli con ingresso a pagamento 960; gare ufficiali di campionati dilettantistici con ingresso a pagamento 480; gare con ingresso libero 165; sedute allenamenti (per fascia oraria) 66. Per le manifestazioni extra: quelle sportive di altre discipline, tornei e esibizioni sportive (al giorno) 2.400 e per Concerti musicali e spettacoli (a serata e senza allestimenti)  4.800.

Per il PalaMelfi: gare ufficiali di campionato e amichevoli con ingresso a pagamento 230; gare ufficiali con ingresso libero 66; sedute allenamenti piano terra (per fascia oraria) 22; sedute allenamenti primo piano (per singola disciplina e fascia oraria) nove euro. Per le manifestazioni sportive e esibizioni (al giorno) 1.150, mentre per concerti musicali e spettacoli (a serata e senza allestimenti)  2.300. Per il PalaZumbo: gare ufficiali di campionato e amichevoli con ingresso a pagamento 230; gare ufficiali con ingresso libero 66; sedute allenamenti piano terra  22; sedute allenamenti piano seminterrato (per singola disciplina e fascia oraria) 9. Per le manifestazioni extra: sportive e esibizioni (al giorno) 1.150, concerti musicali e spettacoli (a serata e senza allestimenti)  2.300.

L’esecutivo ha precisato che l’uso delle aree di pertinenza dei palazzetti, dai magazzini alla sala stampa, non “autorizza le società sportive ad esporre materiale pubblicitario dentro o fuori, senza espressa autorizzazione”.

Quanto alle palestre, stesso ticket per il PalaMalagoli, per quella Da Vinci, per quella di Tuturano e per i tensostatici di Sant’Angelo e di Sant’Elia: gare ufficiali di campionato e amichevoli con ingresso a pagamento 115, gare ufficiali con ingresso libero 55, sedute allenamenti (per fascia oraria)  22, Manifestazioni sportive e esibizioni (al giorno)  690. Infine per i campi di calcio a 11 omologati: gare di campionato e amichevoli 55 euro; allenamento diurno (per fascia oraria) 22 e allenamento notturno (per fascia oraria)  31.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianti sportivi, tagli sui ticket per centomila euro: ecco le nuove tariffe

BrindisiReport è in caricamento