rotate-mobile
Cronaca

Multano l'amica senza biglietto, lui assalta il bus e colpisce un controllore

BRINDISI – Un controllore multa una ragazza priva del biglietto del pullman e il collega viene aggredito da un energumeno. Scene di ordinaria follia intorno alle 8.30 del mattino quando un autobus della Società trasporti pubblici - che effettua il collegamento dal centro all’aeroporto del Salento – si è trovato la strada sbarrata da una Fiat Punto da cui è sceso un giovane che si è introdotto nell’autobus sferrando un pugno ed un calcio all’addetto all’esercizio per vendicare, a suo dire, la ragazza. A farne le spese, nonostante non fosse stato lui ad elevare la sanzione, il brindisino Roberto Pezzuto, una cinquantina d’anni, 30 dei quali passati al servizio dell’azienda.

BRINDISI - Un controllore multa una ragazza priva del biglietto del pullman e il collega viene aggredito da un energumeno. Scene di ordinaria follia intorno alle 8.30 del mattino quando un autobus della Società trasporti pubblici - che effettua il collegamento dal centro all'aeroporto del Salento - si è trovato la strada sbarrata da una Fiat Punto da cui è sceso un giovane che si è introdotto nell'autobus sferrando un pugno ed un calcio all'addetto all'esercizio per vendicare, a suo dire, la ragazza. A farne le spese, nonostante non fosse stato lui ad elevare la sanzione, il brindisino Roberto Pezzuto, una cinquantina d'anni, 30 dei quali passati al servizio dell'azienda.

Erano circa le ore 8.30 quando l'aggressione ha avuto luogo nei pressi dell'Ostello della gioventù dove l'autobus della Stp si è trovato la strada sbarrata da una Fiat Punto che si messa di traverso sulla carreggiata. All'interno c'erano tre individui di cui uno è sceso e si è introdotto nell'autobus attraverso il finestrino lato autista, ha aperto la porta consentendo ad un altro di entrare sul mezzo. L'energumeno entrato dal finestrino si è rivolto al primo controllore che ha incrociato protestando per la multa fatta alla ragazza.

Il controllore, sorpreso, ha provato a spiegare che la squadra a bordo dell'autobus non era responsabile della multa (innanzi tutto perché la giovane era stata sanzionata da un altro addetto all'esercizio) e ha provato a capire a cosa si riferisse l'individuo, che tuttavia non ha voluto sentire ragioni sferrando un calcio ed un pugno in pieno viso al controllore. Poi i due sono scesi dall'autobus e si sono dileguati. Il mezzo ha raggiunto l'aeroporto dove il controllore è stato visitato dal medico del pronto soccorso dello stesso scalo. Dopo aver ricevuto le prime cure è stato condotto in ospedale dai suoi colleghi di lavoro. La prognosi è di 6 giorni, salvo complicazioni, per una ecchimosi periorbitaria all'occhio destro, con ferita abrasa nella regione sotto palpebrale.

Il controllore vittima dell'aggressione ha sporto regolare denunciain questura e la stessa cosa si riserva di fare l'azienda per interruzione di pubblico servizio. I componenti del consiglio di amministrazione e la direzione di esercizio hanno espresso immediata solidarietà al proprio dipendente, assicurando la massima assistenza. Non è la prima volta che si verificano episodi di violenza contro il personale della Stp. L'ultimo in ordine cronologico si è verificato sabato scorso al rione Paradiso, poco dopo le ore 20.30, dove un autobus di linea è stato oggetto di una sassaiola che ha mandato in frantumi diversi vetri. Anche per questo episodio la Stp sporgerà regolare denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multano l'amica senza biglietto, lui assalta il bus e colpisce un controllore

BrindisiReport è in caricamento