Grucce abbandonate in strada: multa da 300 euro a un commerciante

Individuato dalla Polizia locale e dai tecnici comunali il responsabile di uno scempio ambientale, nella zona delle Pedagne

BRINDISI - E' arrivato un verbale al titolare di un negozio di abbigliamento che ha abbandonato centinaia di grucce nella zona delle Pedagne, sul bordo della strada. Gli agenti della Polizia Locale di Brindisi e i tecnici del settore Ambiente del Comune di Brindisi hanno fatto un sopralluogo congiunto e hanno individuato l'attività commerciale da cui provenivano i rifiuti. A stretto giro è stata formalizzata la multa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tale scempio ambientale era stato segnalato a BrindisiReport martedì scorso (11 febbraio). "Noi continuiamo a lavorare per arginare questo comportamento ostile dell’abbandono dei rifiuti - afferma il sindaco Riccardo Rossi - abbiamo bisogno di più rispetto per la nostra città".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento