Munizioni, eroina e marijuana nel comodino: denunciato un giovane

Un 29enne nascondeva in casa cinque cartucce da caccia calibro 12 e un involucro in cellophane contenente la droga

CAROVIGNO - Aveva nascosto all'interno del comodino cinque cartucce da caccia calibro 12 e un involucro in cellophane contenente 2 grammi di eroina e 0,4 grammi di marijuana. Un 29enne di origni marocchina residente a Carovigno è stato denunciato a piede libero per spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di cartucce da caccia. L'uomo nella giornata di ieri (lunedì 20 aprile) è stato sottoposto a perquisizione personale e domiciliare dai carabinieri dell'Aliquota radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni. Oltre alla droga e alle munizioni, i militari hanno trovato anche materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Morte bianca di Francesco Leo: l'azienda patteggia la pena

  • Ospedale Perrino: la gestione dei parcheggi in mano alla Scu

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento