Cronaca

Dramma a Milano: muore un giovane avvocato brindisino

Emanuele Guadalupi si è spento a soli 35 anni. E' caduto mentre procedeva a bordo di una moto

BRINDISI – Si è spento a soli 35 anni, a Milano, dove viveva da anni. Emanuele Guadalupi, giovane avvocato brindisino, è morto la notte fra sabato 2 e domenica 3 ottobre a Milano. Da quanto appreso è caduto mentre procedeva a bordo di una moto (la dinamica dell'incidente non è nota, non si sa se sia stato colto da malore). Emanuele era il figlio dell’avvocato Vincenzo Guadalupi, volto noto della politica brindisina, con trascorsi da assessore e consigliere comunale, nonché storico presidente della società Assi Basket. La passione per la pallacanestro era stata trasmessa al figlio, che ha a sua volta militato nel sodalizio brindisino.

Emanuele era anche un grande tifoso della New Basket Brindisi. La società si dice rattristata per la notizia della scomparsa del giovane avvocato. “Un ragazzo di Brindisi, orgogliosamente brindisino e grande tifoso della sua squadra del cuore. Ci stringiamo attorno alla famiglia Guadalupi - si legge in un post della Happy Casa Brindisi - e a tutti i suoi cari. Riposa in pace super Lele e spingi da lassù, sempre più in alto, il tuo "magico Brindisi”. Diplomatosi al liceo classico di Brindisi, Emanuele si trasferì a Milano per frequentare gli studi in giurisprudenza. Anche il fratello maggiore ha seguito la strada dell’avvocatura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma a Milano: muore un giovane avvocato brindisino

BrindisiReport è in caricamento