rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Narcotraffico: resta in carcere lo straniero arrestato dalla Polfer

Il giudice convalida l'arresto del 34enne Joseph Sunday Okonta. Il prossimo 16 luglio si svolgerà l'udienza per l'estradizione

BRINDISI – Resta in carcere il cittadino originario della Nigeria, il 34enne Joseph Sunday Okonta, che giovedì mattina (21 giugno) è stato arrestato sul treno regionale Bari-Brindisi-Lecce dal personale della Polfer di Brindisi, in quanto gravato da un mandato di arresto europeo spiccato dalla magistratura della Repubblica Ceca il 24 aprile scorso, nell’ambito di una indagine su un traffico di droga tra Olanda, Zanzibar e lo stesso Paese Ue.

Lo straniero, difeso dagli avvocati Marco Elia e Marco Masi, si è presentato presso la corte d’Appello di Lecce, nell’ambito dell’udienza di convalida dell’arresto, presieduta dal giudice Vincenzo Scardia.

Il 34enne, residente in Italia con regolare permesso di soggiorno, si è dichiarato estranei rispetto ai fatti che gli vengono contestati dalla magistratura ceca, risalenti al periodo in cui lo stesso ha vissuto a Praga. Oltre alla convalida dell’arresto, è stata fissata anche l’udienza di convalida dell’istanza di estradizione, fissata per il prossimo 16 luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Narcotraffico: resta in carcere lo straniero arrestato dalla Polfer

BrindisiReport è in caricamento