menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Brindisi non perderà la sede del servizio territoriale Agricoltura"

Il direttore del Dipartimento agricoltura: "In nessun modo viene messo in discussione il tradizionale riferimento degli uffici nelle sedi di Foggia, Bari, Brindisi, Lecce e Taranto"

“La notizia secondo cui l’Ufficio provinciale di Brindisi sia soppresso è priva di fondamento”. Lo dichiara il direttore del Dipartimento Agricoltura della Regione Puglia, Gianluca Nardone, che intende chiarire quanto emerso in queste ultime ore sulla stampa, rispetto all’accorpamento dei servizi provinciali di Lecce e Brindisi e la presunta cancellazione di quest'ultimo.

"Nello specifico – sottolinea il direttore regionale -, la riorganizzazione del Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale ed Ambientale non può in alcun modo essere collegato con un minor presidio, da parte della Regione Puglia, dei territori rurali regionali. Da diversi anni gli uffici provinciali di Lecce e di Brindisi sono diretti da un unico dirigente con risultati analoghi a quelli degli altri presidi provinciali. Questo dato, di fatto, viene cristallizzato nel passaggio organizzativo da ‘Uffici Provinciali’ a ‘Servizi Territoriali’".

"È, pertanto, opportuno sgombrare il campo da qualsiasi dubbio e precisare che in nessun modo viene messo in discussione il tradizionale riferimento degli uffici nelle sedi di Foggia, Bari, Brindisi, Lecce e Taranto, laddove gli utenti potranno continuare a recarsi per chiedere informazioni e ricevere supporto da parte dei funzionari responsabili. Peraltro, è bene che sottolineare che la riorganizzazione ha consentito di aggiungere due ulteriori funzioni dirigenziali per il Servizio Fitosanitario Regionale per permettere al territorio salentino di avere un presidio più efficace nel contrasto all’emergenza Xylella". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento