Cronaca

Nasconde 30 grammi di coca addosso all'amico non vedente: arrestato

Aveva nascosto un involucro di cocaina addosso a un amico non vedente, certo che in questo modo avrebbe eluso le forze dell'ordine. Ma l'albanese Taulant Sheshi, 30 anni, residente a Cisternino, non aveva fatto i conti con i poliziotti

La cocaina posta sotto sequestro

OSTUNI – Aveva nascosto un involucro di cocaina addosso a un amico non vedente, certo che in questo modo avrebbe eluso le forze dell’ordine. Ma l’albanese Taulant Sheshi, 30 anni, residente a Cisternino, non aveva fatto i conti con i poliziotti del commissariato della Città Bianca al comando del commissario capo Gianni Albano, che hanno trovato la droga e hanno arrestato lo straniero, nell’ambito di un’attività investigativa che ha portato anche al sequestro di cinque grammi e 2 grammi di eroina.

Gli agenti della Squadra di polizia giudiziaria e delle Volanti del commissariato, cooordinati sul campo dall’ispettore capo Tamborrino, da giorni foto SHESI Taulant-2tenevano d’occhio l’albanese, che faceva la spola fra Cisternino e la Città Bianca, dove si sospetta che effettuasse l’attività di spacio, presso i locali della movida notturna. E proprio di ritorno da Ostuni, sulla streada per Cisternino, i poliziotti hanno fermato  Seshi mentre si trovava alla guida della sua auto, in compagnia di un’altra persona seduta sul sedile del passeggero.

Alla vista delle forze dell’ordine, il guidatore ha cominciato a manifestare segni di nervosismo. I poliziotti allora hanno perquisito entrambi gli occupanti del veicolo, trovando un involucro sottovuoto di plastica trasparente contenente 30 grammi di cocaina purissina (di consistenza petrosa) nella tasca della tuta ginnica indossata da passeggero.

ERBA-2Lo stesso Seshi ha ammesso che la droga era di sua esclusiva proprietà e che l’aveva nascosta addosso al suo connazionale, confidando nel fatto che questi, tenuto conto del suo handicap, non sarebbe stato controllato.

Successivamente i poliziotti si sono recati presso le abitazioni dei dee stranieri e presso quelle di altre persone  con cui hanno delle frequentazioni. E nella casa di una un cittadino di Cisternino gia noto alle forze dell’ordine sono stati trovati due involucri di droga contenenti eroina, oltre a una mini serra in cui venivano coltivate cinque piante di marijuana. Il tutto è stato posto sotto sequestro.

Alla fine dell’operazione, Sheshi è stato arrestato in regime di domiciliari, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi Antonio Costantini, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il connazionale non vedente e il cistranese sorpreso con l’eroina e la marijuana sono invece stati denunciati a piede libero per detenzione di droga. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasconde 30 grammi di coca addosso all'amico non vedente: arrestato

BrindisiReport è in caricamento