menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nascondevano oltre 4mila euro, cocaina e arma clandestina: arrestati

Nei guai un uomo di 60 anni e uno di 27 di Torre Santa Susanna. Accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di arma clandestina

SAN PANCRAZIO SALENTINO - Un 60enne, Salvatore Diviggiano, e un 27enne, Roberto Candido Plenilunio, sono stati arrestati dai carabinieri di  San Pancrazio Salentino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di arma clandestina. I due, nella serata del 16 febbraio, in seguito alle perquisizioni domiciliari eseguite presso un’abitazione di Mesagne e una casa rurale di Torre sono stati trovati con soldi contanti, droga e armi. A Mesane in un armadio i carabinieri hanno trovato  4.690 in contanti. 

A Torre Santa Susanna, invece, 100 grammi di cocaina, suddivisi in due involucri in plastica trasparente sottovuoto, una pistola marca Gap calibro 9 mm, a salve, modificata, priva di matricola, 50 proiettili calibro 9 e una cartuccia da caccia calibro 16. Tutto nascosto in un bidone in plastica, occultato sotto un cumulo di pietre. Inoltre sono stati rinvenuti una bilancia elettronica, un sistema di videosorveglianza tipo Dvr, una macchina sottovuoto e 17 buste in plastica trasparente sottovuoto, identiche a quelle utilizzate per il confezionamento della droga, il tutto successivamente sequestrato. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stat trasferiti nella casa circondariale di Brindisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola: il Tar sospende l'ordinanza regionale, si torna in aula

Attualità

Genitori e alunni contro la Dad: flashmob davanti alle scuole

social

Un Romeo a quattro zampe, Willy attende l'amata sotto al balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Un Romeo a quattro zampe, Willy attende l'amata sotto al balcone

  • social

    Mesagne, bando "Honestas": proclamato il vincitore

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento