rotate-mobile
Cronaca

Natante in balia delle onde si arena sotto la falesia: salvi due diportisti

Per fortuna non hanno riportato neanche un graffio due brindisini, un uomo e una donna, che in tarda mattinata sono andati a finire sotto la falesia della litoranea a nord di Brindisi, a pochi metri dallo stabilimento balneare dei vigili del fuoco, dopo aver perso il controllo dell'imbarcazione a bordo della quale viaggiavano: un natante da diporto Magnum 18

BRINDISI – Per fortuna non hanno riportato neanche un graffio due brindisini, un uomo e una donna, che in tarda mattinata sono andati a finire sotto la falesia della litoranea a nord di Brindisi, a pochi metri dallo stabilimento balneare dei vigili del fuoco, dopo aver perso il controllo dell’imbarcazione a bordo della quale viaggiavano: un natante da diporto Magnum 18, lungo 4,50 metri.  

Il  motore del mezzo, per cause ancora da appurare, si è spento un miglio al largo del lido dei pompieri. L’unità si è ritrovata quindi in balia delle onde, che la trascinavano verso la riva, con il rischio concreto di andare incontro a un ribaltamento. Le operazioni di ricerca sono partite intorno alle i testimoni-212,30, in seguito alla segnalazione di un amico dei diportisti pervenuta alle sale operative di vigili del fuoco e Capitaneria di porto.

I pompieri hanno perlustrato la litoranea con due mezzi di terra (una squadra e un fuoristrada) e un gommone salpato dal distaccamento portuale. I militari della Guardia costiera si sono mobilitati con una motovedetta e un mezzo di terra.  Intorno alle 13, l’imbarcazione è stata individuata ai piedi del tratto di falesia situato circa un chilometro a nord di Punta Penne.

I due stavano bene. La donna ha raggiunto la sommità della falesia a piedi. L’uomo è rimasto vicino all’unità fino all’arrivo dei soccorritori. Sul posto, nel giro di pochi minuti, si sono recate una decina di persone fra curiosi, parenti e amici dei malcapitati.

Sono adesso in corso le operazioni di rimozione del natante, effettuate con un'autogru dei vigili del fuoco e il supporto di personale della Capitaneria. E’ stato il forte moto ondoso, con ogni probabilità, a giocare un brutto scherzo ai brindisini, che comunque non sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natante in balia delle onde si arena sotto la falesia: salvi due diportisti

BrindisiReport è in caricamento