Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Natante incagliato sulla scogliera, nessun danno alle persone

Finiscono sulla scogliera di Punta Licola, a Materdomini e lasciano al suo destino un natante di cinque metri con il motore fuoribordo. Del resto, la barca non era recuperabile se non con molta difficoltà dato il mare agitato

BRINDISI – Finiscono sulla scogliera di Punta Licola, a Materdomini e lasciano al suo destino un natante di cinque metri con il motore fuoribordo. Del resto, la barca non era recuperabile se non con molta difficoltà dato il mare agitato. La situazione è stata scoperta dalla pattuglia terrestre della Guardia Costiera, con l’avvio, subito dopo, delle ricerche di eventuali naufraghi, e poi dell’identificazione e della ricerca del proprietario, che non è stata agevole. La presenza a bordo della barca del serbatoio del carburante e dello stesso motore fuoribordo rendevano necessario infatti rimuovere dalla scogliera il natante per evitare che finisse in frantumi riversando  in mare inquinanti.

Natante incagliato-2Una volta completata la perlustrazione alla ricerca di persone finite in mare, ed esclusa tale possibilità grazie alle ricerche condotte con un battello veloce che poteva accostare senza troppi rischi al basso fondale roccioso, e identificato nel 30enne brindisino M.P. il proprietario della barca in vetroresina, il capitano di fregata Maurizio Rizzo, ufficiale di guardia alla Capitaneria, ha condotto le operazioni di recupero, che si sono concluse nel primo pomeriggio con il ricovero del natante in una vicina insenatura dotata di scivoli in cemento.

L’incidente, da quanto accertato, è stato causato dalla risacca che ha trascinato la barca sugli scogli mentre le persone a bordo stavano pescando. La raccomandazione rivolta ai diportisti, l’ennesima, del comandante della Capitaneria di Porto, il capitano di vascello Salvatore Minervino, è quella di non affrontare il mare in condizioni meteo difficili e con mezzi nautici non idonei ad una navigazione sicura. E comunque, qualsiasi incidente che coinvolga persone va denunciato all’autorità marittima entro le 24 ore, mentre se n on vi sono danni alle persone entro tre giorni (anche ai fini della validità della copertura assicurativa).

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natante incagliato sulla scogliera, nessun danno alle persone

BrindisiReport è in caricamento