Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

La Marina davanti alla Libia: anche il San Giorgio con il Comsubin a bordo

Marina Militare mobilitata ufficialmente per una esercitazione nello stretto di Sicilia, in realtà pronta all'intervento in caso di minacce dei guerriglieri dell'Isis o di altre fazioni al gasdotto Eni di Mellitah, dove si trova la stazione di compressione prima del tratto sottomarino

Marina Militare mobilitata ufficialmente per una esercitazione nello stretto di Sicilia, in realtà pronta all’intervento in caso di minacce dei guerriglieri dell’Isis o di altre fazioni al gasdotto Eni di Mellitah, dove si trova la stazione di compressione prima del tratto sottomarino che giunge sino a Gela. Il gasdotto è sorvegliato da mesi da 20mila uomini del governo di Tobruk, quello legittimamente eletto (l’altro è quello di Tripoli insediato dagli islamisti di Alba libica).

Operatori del Goi prima di una operazione in Irak-2All’operazione dal 2 marzo, tra Ionio e Tirreno, battezza “Mare Aperto”, parteciperanno varie unità di Maribase La Spezia e Maribase Taranto, ma l’unità di pronto intervento sarà la nave d’assalto anfibio San Giorgio che da Brindisi si è spostata a La Spezia per imbarcare il personale del Goi, il famoso Gruppo operativo incursori del Comsubin, quanto di meglio possa mettere in campo l’Italia per azioni immediate ed efficaci in territori ostili. In questo caso si tratterà di determinare un effetto di dissuasione, e nel caso un intervento i difesa di un interesse strategico accanto al governo libico legittimo.

Il San Giorgio ha imbarcato mezzi e materiali del Goi, e venerdì è salpato da La Spezia dirigendosi in Sicilia per una nuova sosta oggi nella base di Augusta. Quindi dovrebbe stazionare in acque italiane. L’unità, assieme alle gemelle San Marco e San Giusto, e all’incrociatore portaelicotteri Garibaldi, e sotto il comando di Maribase Brindisi, integrata nella Brigata Marina San Marco (Nella foto, operatori del Goi prima di una missione in Irak).

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Marina davanti alla Libia: anche il San Giorgio con il Comsubin a bordo

BrindisiReport è in caricamento