menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una navetta di collegamento tra città e porto

Una navetta di collegamento tra città e porto

“Navette porto, lavoratori licenziati”

BRINDISI – L’Autorità Portuale non riattiva il servizio navetta a Costa Morena e non parla coi sindacati. Ora si licenzia.

BRINDISI - Sempre sospeso il servizio navetta tra la città e l'area di imbarco e sbarco di Costa Morena - Punta delle Terrare. Con conseguenze occupazionali sui gruppo di lavoratori impiegati. Lo denuncia nuovamente Uil Trasporti, nella persona del segretario territoriale Cosimo Greco, facendo appello al prefetto.

"Purtroppo quanto da sempre denunciato dalla scrivente oggi è diventata realtà. I lavoratori impegnati nell'appalto che garantisce il trasporto degli equipaggi e dei passeggeri che si imbarcano o sbarcano dalle navi presso Costa Morena al centro cittadino da più di 20 anni, sono ormai di fatto licenziati ed il servizio è sospeso", fa sapere Greco.

"Negli anni passati si cercava di trovare soluzioni condivise, confrontandosi preventivamente anche con le organizzazioni sindacali. Oggi neppure questo avviene e, mentre il problema al momento riguarda solo i lavoratori sopra citati, a breve purtroppo ne coinvolgerà molti altri impegnati nei servizi portuali", prosegue il segretario Uil Trasporti.

Il presidente dell'Autorità Portuale, afferma la Uil, "non ha assunto fino ad oggi decisioni risolutive in merito, né la scrivente, né tanto meno i lavoratori hanno avuto la possibilità di interloquire con lo stesso come è sempre avvenuto con i suoi predecessori".

"La mancanza di un regolare servizio mortifica l'immagine della nostra città, definita prima città turistica, successivamente città d'acqua, attualmente città di mare. In tutta Italia, qualunque sia la denominazione, i servizi ai passeggeri sono la cosa più importante. A Brindisi evidentemente l'accoglienza e l'ospitalità sono considerati secondari", accusa Uil Trasporti.

"Pertanto, al fine di trovare soluzioni condivise per garantire un lavoro ai dipendenti interessati ed in considerazione della grave situazione occupazionale in atto, invitiamo il prefetto a convocare tutte le parti in indirizzo al fine di trovare soluzioni per salvaguardare i posti di lavoro ed in modo particolare il servizio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento