Energia rubata per casa ed esercizio commerciale: arrestati

Due coniugi di Mesagne, poi rimessi in libertà. Danno per l'Enel calcolato in 37mila euro

Mesagne: casa e negozio allacciati abusivamente alla rete elettrica

Arrestati dai carabinieri della stazione cittadina per furto aggravato continuato di energia elettrica (e rimessi in libertà per decreto del pm) due coniugi di Mesagne di 49 e 48 anni, nel corso del sopralluogo effettuato dai militari con la squadra di tecnici Enel incaricati dell’accertamento delle anomalie riscontrate.  L’abitazione di famiglia, ma l’attività commerciale dei due, sono risultate infatti allacciate abusivamente alla rete. Il danno per l’Enel è stato stimato in 37mila euro.

Tuturano: 8 mesi da scontare per danneggiamenti del 2008

Dovrà scontare 8 mesi ai domiciliari, per una condanna definitiva, un 71enne di Tuturano ai quali i carabinieri della stazione dell’Arma della frazione brindisina hanno notificato l’ordine di carcerazione spiccato dal magistrato competente. Il reato di cui l’anziano è stato riconosciuto colpevole in via definitiva è quello di fraudolento danneggiamento di beni commesso nell’anno 2008 in Brindisi. Dopo le formalità di rito, il 71enne è stato ricondotto presso il proprio domicilio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento