menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Anche il giardino di Melissa nel degrado, e lì dovrebbero giocarci i bimbi"

Una distesa di carte e buste di plastica ricopre il parco giochi realizzato in memoria della studentessa che perse la vita a seguito dell'attentato ai danni della scuola Morvillo-Falcone

BRINDISI – Una distesa di carte e buste di plastica ricopre il “Giardino di Melissa”, parco giochi di in via Galanti realizzato in memoria della studentessa che perse la vita a seguito dell’attentato ai danni della scuola Morvillo-Falcone, proprio di fronte al piccolo polmone verde. Gli incivili evidentemente ci mettono del loro. Ma non si può puntare il dito solo contro la gente.

Lo stato di degrado in cui versano il Giardino di Melissa e i parchi Di Giulio, Cillarese e Cesare Braico sono la spia delle difficoltà incontrate dall’amministrazione comunale nella gestione del verde pubblico. Il lettore che ha inviato in redazione le foto a corredo dell’articolo si chiede: “La gente sarà pure sporca o peggio, ma chi deve tenere pulite le strade o i parchi che li paghiamo a fare? Lì ci dovrebbero andare a giocare dei bambini”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento