rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Fasano

Nel furgone droga per un milione di euro: tenta la fuga, finisce in carcere

Sottoposto a fermo Vincenzo Pugliese, 38 anni, di Fasano: bloccato al casello autostradale di Cerignola. Incastrato dal telefonino

FASANO  - Furgone imbottito di droga. Marijuana del valore di quasi un milione di euro, da consegnare chissà dove. Ma la polizia stradale ha mandato a monte il piano: il conducente, Vincenzo Pugliese, 38 anni, di Fasano, ha tentato la fuga, prima accelerando, poi ha scelto di proseguire a piedi ma nel tragitto ha perso il telefonino. E dal cellulare gli agenti sono riusciti a trovarlo. Era riuscito a raggiungere Fasano, qui ha tentato di nuovo la fuga. Niente da fare: è stato arrestato e condotto nel carcere di Brindisi.

droga furgone fasano bis-2

L’arresto

L’indagato è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria nel pomeriggio di martedì scorso ed è in attesa dell’udienza di convalida davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi. In quella sede risponderà alle domande del gip. A chi era destinato quel carico del peso di circa 150 chilogrammi? Da dove proveniva? Qual è stato il canale di approvvigionamento? Mercato locale oppure oltre i confini regionali o nazionali?

L’intervento è stato condotto dagli agenti  della squadra di polizia giudiziaria del compartimento della Polizia Stradale di Bari e dalla sottosezione di Trani.

L’inseguimento

Gli agenti erano impegnati in un posto di controllo ordinario lungo il tratto autostradale che collega Bari a Napoli, poco prima dell’uscita per Cerignola, in provincia di Foggia. Attorno alle 14 hanno visto un Fiat Doblò accelerare. Manovra sospetta. Ne è nato un inseguimento. Il conducente è sceso dal furgone, lo ha abbandonato lasciando il motore acceso e ha iniziato a correre dopo essere riuscito a scavalcare una rete metallica.

La droga e il telefonino

Nel vano di carico del furgone sono stati trovati nove parallelepipedi di cellophane, di varie dimensioni, contenenti 150 kg di marijuana. Quel carico, se immesso sul mercato, avrebbe fruttato, un milione di euro. Ricavo notevole, stando ai conteggi fatti dagli agenti.

Del conducente sembrava essersi persa ogni traccia, fino a quando i poliziotti hanno trovato uno smartphone lungo il tragitto della fuga. Quel telefonino ha permesso di risalire al possessore: nome, cognome e residenza. A quel punto, gli agenti, in collaborazione con i colleghi della sottosezione della stradale di Fasano, hanno raggiunto il comune del Brindisino e l’indirizzo di residenza relativo al titolare dell’utenza telefonica.

Vincenzo Pugliese avrebbe cercato di fuggire nuovamente. E’ stato bloccato e arrestato. E' possibile che nel telefonino ci siano contatti utili a ricostruire i contatti di Pugliese e a risalire a fornitori e destinatari del maxi carico di marijuana. Cellulare e droga sono stati posti sotto sequestro.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel furgone droga per un milione di euro: tenta la fuga, finisce in carcere

BrindisiReport è in caricamento